Entra in un cortile per cercare il gatto, scambiata per ladra

un cittadino albanese 28 enne, udendo dei rumori provenire dalla sua cucina, si è portato nel locale per vedere cosa fosse successo, scorgendo una donna che si era affacciata verso l’interno della casa

Ha dell'assurdo la vicenda che si è snodata tutta in una notte a Bellaria : una donna viene scambiata per una ladra, invece ricercava il suo gatto allontanatosi nel cuore della notte. Il fatto si è verificato nella serata di giovedì a Bellaria Igea Marina. In particolare un cittadino albanese 28 enne, udendo dei rumori provenire dalla sua cucina, si è portato nel locale per vedere cosa fosse successo, scorgendo una donna che si era affacciata verso l’interno della casa.

La donna, vistasi scoperta, rimaneva immobile nel cortile dell’abitazione spiegando che era intenta a cercare il suo gatto che poco prima aveva visto entrare in quella pertinenza. Insospettitosi, il cittadino albanese ha chiamato il 112 riferendo che aveva sorpreso una persona sospetta nel suo cortile. Sul posto prontamente interveniva una pattuglia del locale Comando Stazione Carabinieri. I militari, preso atto della situazione, identificavano le parti appurando che non vi era stato alcun danno, nonché che la donna, 42enne italiana, di fatto abitava nelle vicinanze e che realmente possedeva un gatto che da alcune ore si era allontanato da casa. Le parti, chiarito l’equivoco, non sporgevano alcuna denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento