Espulso dall'Italia, dopo 8 giorni viene nuovamente pizzicato dai carabinieri

Nonostante il provvedimento, un albanese 47enne è rientrato clandestinamente nel nostro Paese per tornare a Bellaria

Il 16 luglio era stato accompagnato dai carabinieri alla frontiera aeroportuale di Bologna in quanto, sull'albanese 47enne, pesava un decreto di espulsione dall'Italia. Imbarcato sull'aereo e rispedito in Albania, è stata una vera e porpria sorpresa per i militari dell'Arma quando, nel pomeriggio di mercoledì, se lo sono nuovamente trovati davanti a Bellaria. Lo straniero, infatti, era rientrato clandestinamente nel nostro Paese per tornare a gare la sua vita. Per l'uomo sono quindi scattate le manette e anche una denuncia per possesso illegale di un coltello. Il 47enne è stato quindi accompagnato nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento