"Fast & Furious" a Riccione: pronti per la corsa clandestina, ma vengono fermati dai Carabinieri

La scorsa notte i Carabinieri di Riccione sono intervenuti nella zona industriale, dove in via Sangiovese hanno sorpreso due auto Bmw coupé di grossa cilindrata appaiate al centro della careggiata

La scorsa notte i Carabinieri di Riccione, a seguito di alcune segnalazioni, sono intervenuti nella zona industriale, dove in via Sangiovese hanno sorpreso due auto Bmw coupé di grossa cilindrata appaiate al centro della careggiata, con il motore acceso ad alti regimi, pronti per la partenza e ad inscenare una corsa clandestina, come testimoniava la presenza di un ragazzo collocato davanti ai veicoli intento ad effettuare con il braccio alzato un conto alla rovescia pre partenza.

Il tutto avveniva con una significativa cornice di pubblico costituita da numerosi giovani presenti. Nella circostanza i militari, al fine di fermare la corsa e salvaguardare l’incolumità delle numerose persone lì presenti, si sono immessi in via Sangiovese, sbarrando la strada ai due automezzi prima che potessero partire, procedendo all’identificazione dell’autista e del passeggero, presenti in entrambi i veicoli.

I due ragazzim entrambi 20enni, sammarinesi, sono stati pertanto indagati in stato di libertà ai sensi dell’art. 9 bis del Codice della Strada  per “partecipazione a competizione in velocità non autorizzata con veicoli a motore” e redatto a loro carico apposito verbale al Codice della Strada che prevede come sanzioni accessorie, il ritiro della patente di guida ed il sequestro ai fini della confisca, dei relativi veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento