Cronaca

FoCus Santarcangelo, rinnovato il Consiglio di amministrazione

Il nuovo cda coincide con quello di Santarcangelo dei Teatri. Il sindaco: “Sinergie per il 50° Festival e il centenario di Tonino Guerra”

Da giovedì 5 settembre la Fondazione Culture Santarcangelo ha un nuovo Consiglio di amministrazione. In seguito alla tornata elettorale del 26 maggio scorso, infatti, presidente e consiglieri in carica avevano rassegnato le loro dimissioni per consentire all’Amministrazione comunale di individuare i nuovi componenti del cda in accordo con la Provincia di Rimini, come previsto dallo statuto della fondazione. Per la FoCuS – che gestisce biblioteca Baldini, musei comunali ed è proprietaria del Supercinema – l’Amministrazione comunale e la Provincia di Rimini hanno ritenuto di individuare il medesimo Consiglio di amministrazione in carica presso l’associazione Santarcangelo dei Teatri, nelle persone di Giovanni Boccia Artieri (presidente), Natalino Cappelli e Ludovica Parmeggiani.

“La scelta di far coincidere il cda di FoCuS con quello di Santarcangelo dei Teatri – dichiara il sindaco Alice Parma – deriva dalla volontà di massimizzare le numerose e significative opportunità di sinergia tra le due realtà in vista dell’annualità del 2020 e di quelle successive. Il prossimo anno, infatti, sono alle porte momenti di primaria importanza come la cinquantesima edizione del Festival Internazionale del Teatro in Piazza e la ricorrenza dei cento anni dalla nascita del poeta Tonino Guerra. Iniziative che richiedono il miglior coordinamento possibile tra le progettualità delle due principali istituzioni culturali santarcangiolesi: un passaggio che potrebbe anche essere utile come primo passo per una valutazione sulle rispettive forme giuridiche in virtù delle possibili variazioni normative a livello regionale o nazionale”.

FoCuS – La fondazione di partecipazione nasce a Santarcangelo nel 2007 dalla volontà del Comune di Santarcangelo di Romagna e della provincia di Rimini, che ne sono fondatori. Lo statuto della fondazione recita “La fondazione intende porsi quale istituzione culturale permanente e aperta al pubblico, snodo di alta divulgazione ove cultura, espressioni/manifestazioni culturali, arte, costume, scienza e tecnica, multimedialità e comunicazione in genere vengono approfondite, illustrate individuate, comparate, tutelate, promosse e valorizzate nell’ambito della Provincia di Rimini”. Dall’anno della sua istituzione la fondazione ha assunto la gestione diretta del Supercinema, poi affidata all’associazione Dogville, diventandone proprietaria. Nel maggio del 2012 l’Amministrazione comunale di Santarcangelo ha affidato a FoCuS, tramite un progetto di gestione e la stipula di un contratto di servizio, la gestione degli istituti culturali pubblici (biblioteca e musei); lo stesso anno l’Unione dei Comuni Valle del Marecchia affida alla fondazione anche la gestione della Cet (Comunità Educativa Territoriale).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FoCus Santarcangelo, rinnovato il Consiglio di amministrazione

RiminiToday è in caricamento