Folle corsa all'alba tra le vie di Marina Centro, individuati gli autori della scorribanda

I due turisti stranieri avevano poi nascosto l'auto nel parcheggio dell'hotel dove alloggiavano ma sono stati scoperti dalla polizia Municipale

All'alba del 1 maggio, a Marina Centro, diverse erano state le segnalazioni arrivate alle forze dell'ordine per una Mini Minor che sfrecciava lungo le strade della zona mare. L'auto, con targa straniera, aveva poi terminato la sua corso abbattendo la segnaletica stradale di piazza Marvelli ma, il guidatore, era poi riuscito a rimettere in marcia il veicolo e a scappare facendo perdere le proprie tracce. Sul posto era intervenuto il personale della Municipale che, grazie ai rottami lasciati dalla Mini, erano riusciti a risalire al modello dell'auto. Diversi cittadini hanno confermato agli agenti il tipo di veicolo che era stato visto procedere ad altissima velocità zigzagango sia sul viale principe Amedeo che sul Vespucci fino a raggiungere la Piazza Marvelli dove, in un carosello attorno alla rotatoria della piazza, finivano la propria corsa contro la segnaletica, per poi riprendere a tutta velocità e dileguarsi.

Ma la ricerca del veicolo nelle vie interne al lungomare non tardava a dar gli esiti sperati rinvenendo la Mini Minor di targa belga parcheggiata sul retro di un hotel della marina sapientemente nascosta per evitare il rinvenimento. Ma tutto corrispondeva nelle abrasioni e nelle ammaccature con l’urto di quel veicolo con la segnaletica di piazza Marvelli ed anche nelle tracce di vernice lasciata sul posto nell’urto. Prove stringenti che, dopo alcune resistenze, hanno consigliato anche dall’autore rintracciato nell’albergo, a confermare la propria responsabilità nell'accaduto e per questo verbalizzato dagli agenti che gli hanno contestato  i danneggiamenti della cosa pubblica e le violazioni al codice della strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento