Furti, droga, rapine e 'cattive ragazze': nottata di arresti al Marano e dintorni

Nella notte fra venerdì 2 e sabato 3 agosto, i Carabinieri di Riccione hanno eseguito un servizio coordinato a largo raggio, impegnando oltre 20 pattuglie sia in uniforme che in abiti civili, per la prevenzione e repressione dei furti

Nella notte fra venerdì 2 e sabato 3 agosto, i Carabinieri di Riccione hanno eseguito un servizio coordinato a largo raggio, impegnando oltre 20 pattuglie sia in uniforme che in abiti civili, per la prevenzione e repressione dei furti e delle rapine lungo l’arenile e per il contrasto dello spaccio di droga presso discoteche e bagni in spiaggia. I risultati non si sono fatti attendere: arrestati, nella prime ore della notte, di D. P., 21enne nato a Vicenza ma di origine nordafricane, nullafacente e D. Z., 24 enne della Costa D’Avorio, nullafacente, colti nella flagranza di reato mentre malmenavano, rapinandolo, un turista per poi fuggire.

Inseguiti dai Carabinieri per parecchie centinaia di metri, sono stati infine bloccati e tradotti presso gli uffici della caserma dove sono stati dichiarati in arresto per rapina e lesioni aggravate in concorso. La refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario. Insieme ai due vi era anche una ragazza S.P., 23enne napoletana, studentessa di medicina e cameriera in Rimini, la quale, perquisita, è stata trovata in possesso di un grosso coltello da cucina che è stato sottoposto a sequestro. La giovane è stata quindi denunciata in stato di libertà per possesso di oggetti atti ad offendere.

AL MARANO - Una mezz’ora più tardi, i militari hanno notato alcuni ragazzi di origine africana aggirarsi, con fare sospetto, lungo la zona del Marano: i Carabinieri hanno deciso quindi di procedere alla loro identificazione e, accorgendosi che uno di essi aveva le tasche dei pantaloni stranamente gonfie, lo hanno invitato a svuotarle. Il ragazzo, V. L. P., 22enne senegalese, in Italia senza fissa dimora, nullafacente aveva alcuni telefoni cellulari provento di alcuni furti perpetrati nella zona del Marano la sera precedente, per cui è stato dichiarato in stato di fermo per il reato di ricettazione.

VIALE ABRUZZI A RICCIONE - Qualche ora più tardi, i Carabinieri hanno notato un gruppo sospetto di ragazzi in viale Abruzzi di Riccione e li hanno controllati. Due di questi tentavano di negoziare alcuni ingressi per una discoteca cedendo droga: perquisiti, sono risultati in possesso di una decina di involucri di marijuana, per cui  M.K., minorenne albanese, pregiudicato e C. R. A., 20enne napoletano sono stati dichiarati in stato di arresto per spaccio.

TRE RAGAZZE FERMATE - Nel frattempo, al mercatino serale, il Carabiniere di quartiere ha notato 3 ragazze straniere che si aggiravano con fare sospetto, e, raccolta la segnalazione di alcuni negozianti che non trovavano più il loro portafogli, ha deciso di bloccarle, rinvenendo il maltolto  e recuperando oltre 700,00 euro in contanti: nei confronti di T. G., 23enne bulgara, in Italia senza fissa dimora, S. D., 22enne bulgara, in Italia senza fissa dimora e B. S., 22enne bulgara, in Italia senza fissa dimora è scattata la denuncia in stato di libertà.

DROGA - Infine, i Carabinieri della Stazione di Riccione si sono portati presso l’ abitazione di un uomo, dove, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto 7 piante di marijuana. E così B. F., 27enne riccionese, è stato denunciato per coltivazione ai fini di spaccio di piante dalle quali è possibile estrarre sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento