Rinnovato il gemellaggio tra le banche del tempo di Rimini e di Predappio

Quello tra Rimini e Predappio, che risale al 2015, è stato il primo gemellaggio tra banche del tempo in Italia, ed è il frutto di una collaborazione tra i territori e le rispettive associazioni

E' stato siglato sabato mattina nella sala della Giunta del Comune di Rimini il rinnovo del gemellaggio tra le banche del tempo di Rimini e di Predappio.  A firmare il patto, alla presenza dei referenti delle rispettive banche del tempo, l’assessore ai servizi educativi del Comune di Rimini, Mattia Morolli, e il sindaco del Comune di Predappio, Giorgio Frassineti. Quello tra Rimini e Predappio, che risale al 2015, è stato il primo gemellaggio tra banche del tempo in Italia, ed è il frutto di una collaborazione tra i territori e le rispettive associazioni.

Cos’è la banca del tempo? - Si tratta di un'insolita banca che amministra il tempo, dove i soci attuano uno scambio reciproco di prestazioni, offrono ciò che sono in grado di dare ricevendo ciò di cui hanno bisogno. Non si tratta di volontariato, ma di scambio di tempo e di attività. Per aprire un conto corrente in questa banca basta recarsi agli sportelli con un documento di identità e compilare un modulo, indicando quante ore della giornata o della settimana si vogliono mettere a disposizione e per quali attività (accompagnamento persone, cura animali, compagnia, babysitteraggio, bricolage, pulizie casa, computer, cucina, cucito, giardinaggio, lezioni e ripetizioni, prestiti di vari oggetti e servizi vari). Le richieste di scambio vengono regolate dalla segreteria dello sportello della Banca del tempo e ad ogni correntista viene consegnato un libretto degli assegni dove registrare i movimenti del tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento