Genitori inferociti: "In pochi giorni diverse corse saltate della Start per portare i bambini a scuola"

La protesta arriva dall'entroterra riminese dove, all'ultimo momento, i parenti si sono dovuti attrezzare per far arrivare in orario gli alunni

La protesta arriva dalle zone di via Montecieco, Santa Cristina, Dogana e aree limitrofe dove, per diverse volte nell'arco di pochi giorni, i genitori si sono ritrovati coi figli lasciati soli alla fermata dell'autobus nella vana attesa di un mezzo pubblico della Linea 16. "Il primo problema - scrivono i genitori - è stato lunedì 17 quando la corsa scolastica diretta all’istituto Alberto Marvelli, che percorre la via Montecieco alle ore 7.10, è transitata oltre le 7.40  motivo per cui, non avendo informazioni al riguardo, ci siamo dovuti organizzare  per portare personalmente i ragazzi a scuola. Mercoledì, invece, è saltata la corsa  che porta i ragazzi alle scuole superiori e che dovrebbe transitare nei pressi del ristorante Mulazzani alle ore 7.01. E’ saltata, almeno nel tratto di via Montecieco, anche la corsa scolastica diretta all’istituto A. Marvelli delle ore 7.10. Oggi, giovedì 20 febbraio, è saltata nuovamente la corsa delle ore 7.01".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Riteniamo - scrivono i genitori imbufaliti - che un simile comportamento sia inaccettabile dal momento che per noi genitori risulta assai gravoso il non sapere se ogni mattina i nostri figli potranno avvalersi del trasporto pubblico che paghiamo regolarmente. Abitiamo in una zona di periferia, lontano da scuole e da qualunque altro mezzo di trasporto per cui crediamo sia doveroso e corretto da parte di StartRomagna farsi carico di questo problema. Comprendiamo che possono esservi difficoltà contingenti ma non è concepibile lasciare una zona sprovvista del servizio  pubblico di trasporto soprattutto trattandosi di corse scolastiche che di solito sono garantite addirittura durante gli scioperi e considerato che paghiamo il prezzo dell’abbonamento in via anticipata all’inizio dell’anno scolastico a condizione che il servizio sia ovviamente garantito. Al consigliere Erbetta chiediamo di farsi promotore e portavoce delle nostre istanze affinché sia risolta al più presto la mobilitazione dei dipendenti StartRomagna e trovata una soluzione che ponga fine agli spiacevoli avvenimenti di questi giorni. In mancanza ci riserviamo di tutelare i nostri diritti presso le sedi opportune con contestuale richiesta di rimborso del prezzo degli abbonamenti pagati dal momento che non viene garantita continuità ad un servizio per noi fondamentale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento