Gioca col metal detector e trova un ordigno bellico inesploso a Montecolombo

La bomba era sepolta sotto pochi centimetri di terra, sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno recintato la zona e allertato gli artificeri per il recupero del residuato

Foto repertorio

Una tranquilla domenica mattina poteva rivelarsi molto pericolosa per un 20enne che, armato di metal detector, ha scoperto un residuato bellico. Il giovane, quando ha notato lo strano oggetto emergere dalla terra in un campo incolto nei pressi di Via San Marco di Montecolombo, si è allarmato e ha chiamato il 112. I carabinieri, arrivati sul posto, hanno accertato la presenza di quello che sembra essere una granata da mortaio da 88 millimetri. La zona è stata immediatamente recintata e sono state allertate le autorità competenti per la messa in sicurezza e la successiva rimozione dell’ordigno bellico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento