Giornata Mondiale del Diabete, tutte le iniziative in Romagna

La famiglia come risorsa fondamentale per la diagnosi precoce, i punti informativi allestiti nel riminese

Si celebra anche in Romagna la Giornata Mondiale del Diabete, istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ricorre il 14 novembre di ogni anno e gli eventi per celebrarla si concentreranno nelle settimane che seguono e precedono tale data. La Giornata Mondiale del Diabete è la più grande manifestazione del Volontariato in campo sanitario. In circa 500 città e cittadine d'Italia si svolgono centinaia di eventi organizzati da Associazioni di persone con diabete, Medici, infermieri, altri professionisti sanitari e persone di altre organizzazioni (Croce Rossa, Alpini, Misericordia,etc.). Tutti prestano il loro impegno come Volontari.

In Romagna la Giornata Mondiale del Diabete è organizzata dalle Associazioni di Volontariato che si occupano di persone con diabete, Diabete Romagna e l’Associazione Diabetici della Provincia di Ravenna, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, i Lions, la Pubblica Assistenza, l’AVIS, le Diabetologie dell’adulto e delle Pediatrie dell’Ausl , i Medici Odontoiatri e i volontari che organizzeranno eventi in oltre 60 piazze della Romagna. Saranno allestiti una cinquantina di gazebo e banchetti dove sarà possibile valutare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni riempiendo un semplice questionario e ricevere depliant e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete.

Il tema di quest’anno è la famiglia con lo slogan: "Il diabete coinvolge ogni famiglia, puoi riconoscere i segnali d’allarme nella tua?" La famiglia quindi come risorsa fondamentale per la diagnosi precoce . In Italia 1 persona su 3 è diabetica ma non lo sa. La diagnosi precoce e il trattamento precoce sono quindi fondamentali per prevenire o ritardare le complicanze croniche Nel caso del diabete tipo 1 una diagnosi non tempestiva può portare a quadri clinici (chetoacidosi) che possono essere anche fatali. E’ importante imparare a riconoscere i segni e sintomi per proteggere se stessi ma anche la propria famiglia. Quindi attenzione alla sete intensa , necessita di urinare frequentemente , facile affaticamento , dimagrimento rapido, vista sfocata.

Sono oltre 74.000 le persone affette dal diabete in Romagna. Di queste 235 hanno un’età inferiore ai 18 anni. I numeri sono in forte crescita: dal 2009 ad oggi, vi è stato un incremento del 35% del numero di soggetti con diabete censiti dall’AUSL. Per fornire assistenza a queste persone l’Azienda USL della Romagna ha attivato una Rete assistenziale che coinvolge oltre ai pazienti stessi, team di professionisti della salute composti da infermieri, podologi, dietisti, psicologi, medici di medicina generale, pediatri, diabetologi che operano sia sul territorio, sia presso servizi specialistici dedicati.

Nel Riminese saranno allestite le seguenti postazioni:
Cattolica: Palazzo del turismo Via Mancini 24 sabato 17 novembre (9,00-13.00)
Coriano:Festa dell’Oliva domenica 18 novembre (9.00-18.00)

Rimini:
-Arco d’Augusto mercoledì 14 novembre (8.30-13.30) e sabato 17 novembre (8.30-13.30)
-Piazza Cavour sabato 17 novembre (8,30 -19.00)
-Coop Colonnella (Via Giuliani angolo via Beltramelli) sabato 17 novembre (8.30-13.30)

Santarcangelo di Romagna:
Fiera di San Martino sabato 10 novembre (8.30-13,30) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento