Cronaca Riccione

Giovani turisti in vacanza tentano un furto e aggrediscono i carabinieri

Parapiglia nella notte tra sabato e domenica a Riccione, i malviventi arrestati dai militari dell'Arma che hanno operato fino all'alba per numerose comitive di ragazzini che schiamazzavano lungo le strade

Parapiglia nella notte tra sabato e domenica a Riccione dove due giovani turisti bolognesi sono stati arrestati dai carabinieri che li hanno sorpresi in flagranza mentre cercavano di rubare due rubare altrettante biciclette in un'abitazione della Perla Verde. L'allarme è scattato verso le 3.30 quando i padroni di casa si sono svegliati a causa di alcuni rumori che provenivano dal giardino e, il proprietario, è uscito sorprendendo i ragazzini entrambi appena maggiorenni. Vistisi scoperti, i giovani hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati dall'uomo e nel tentativo di divincolarsi ne è nata una colluttazione mentre sul posto è accorsa una gazzella dei carabinieri. Nel frattempo i 18enni sono riusciti a liberarsi colpendo il padrone di casa, poi costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove è stato dimesso con una prognosi di 5 giorni, ma l'arrivo della pattuglia dell'Arma ha permesso di bloccarne uno mentre il complice è riuscito a far perdere le proprie tracce. Mentre il primo è stato portato in caserma, i carabinieri hanno iniziato a pattugliare le strade individuando il secondo malvivente nei pressi della stazione ferroviaria. Perquisito, è stato trovato in possesso di parecchia refurtiva frutto di una serie di colpi messi a segno nella notte e sui quali stanno indagando gli inquirenti dell'Arma per individuare tutte le vittime. I due 18enni sono stati quindi dichiarati in arresto su disposizione del pubblico ministero di turno e, lunedì, si terrà la convalida del fermo.

Nel corso del fine settimana, inoltre, i carabinieri della Compagnia di Riccione sono stati impegnati in una serie di interventi in seguito alla segnalazione di numerose comitive di giovanissimi che schiamazzavano lungo le strade della Perla Verde anche dopo le 23. Gli appostamenti dei militari dell'Arma hanno permesso di riportare la calma e identificare tutti i ragazzi che stavano violando il coprifuoco e, nei prossimi giorni, le loro posizioni saranno vagliate per la notifica della eventuali sanzioni di violazione delle disposizioni anti-contagio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani turisti in vacanza tentano un furto e aggrediscono i carabinieri

RiminiToday è in caricamento