menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli agenti della Municipale bloccano lo spaccio di cocaina, l'acquirente era un medico

L'abitazione dello spacciatore è stata perquisita trovando tutto il necessario per la confezione delle dosi e la targa di uno scooter risultato rubato

Gli agenti della Squadra di polizia giudiziaria della Municipale di Rimini, durante una serie di controlli del territorio, hanno pizzicato uno spacciatore che aveva appena concluso la vendita di cocaina. Le divise sospettavano che il pusher, un albanese 31enne irregolare in Italia, aveva messo in piedi un giro di spaccio e si sono appostati nei pressi della sua abitazione quando un cliente si è presentato alla porta dello straniero. In pochi secondi è avvenuto il passaggio di un involucro sospetto e così il personale della Municipale ha fermato il compratore, risultato essere un medico, trovato in possesso di una dose di cocaina. L'uomo non ha potuto far altro che ammettere di averla appena acquistata dal 31enne e così, dopo l'autorizzazione del Pm, la Squadra di polizia giudiziaria si è presentata alla porta dell'albanese con un mandato di perquisizione. Le ricerche, tuttavia, hanno portato a rilevare solo tracce di droga ma è stato trovato tutto il kit per confezionare le dosi e la sostanza da taglio. Il sospetto è che, alla vista delle divise, lo straniero abbia gettato tutto il materiale compromettente nel bagno. Nel garage, inoltre, è stata rinvenuta anche la targa di uno scooter risultato rubato nel 2011. Mentre l'acquirente è stato segnalato in Prefettura come assuntore, l'albanese è stato denunciato a piede libero per spaccio e ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento