rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Leonardo Patacconi si aggiudica l'asta: l'hotel Duo.Mo in mano riminese

Con un'offerta di 2,5 milioni di euro l'imprenditore batte la società di Milano interessata all'albergo di design nel cuore del centro storico

Dopo il colpo di scena dello scorso 10 gennaio, quando con un rilancio dell'ultimo minuto era saltata l'asta per l'acquisto dell'hotel Duo.Mo di Rimini, nella giornata del 22 febbraio la nuova vendita all'incanto ha visto l'imprenditore riminese Leonardo Patacconi aggiudicarsi l'albergo nel cuore del centro storico. Con un'offerta di 2,5 milioni di euro il 33enne, figlio del compianto Stefano, ha portato a casa la struttura gioiello di design progettata nel 2006 dall’archistar israeliana Ron Arad. Nella scorsa tornata Patacconi aveva offerto una somma di 2,2 milioni di euro ed era fermamente intenzionato alla struttura ricettiva animato dalla voglia di tornare a occuparsi di turismo dopo la vendita della storica azienda di famiglia, il tour operator Condor. Ma prima dell’aggiudicazione definitiva era arrivata entro i termini di legge sul tavolo di Andrea Ferri, nominato curatore fallimentare dell’albergo, un’offerta più alta di quella presentata dal riminese. Quindi, come prevede la norma in materia, il Duo.Mo era dovuto tornare all’asta. Il Duo.Mo era stato inaugurato nel 2006 da Pier Paolo Bernardi (che spese 10 milioni di euro per la struttura) e progettato dal noto architetto Ron Arad. L’albergo era finito all’asta dopo il fallimento della John Perry, società milanese (controllata da una fiduciaria) che nel 2016 aveva rilevato la proprietà dal fondatore Bernardi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonardo Patacconi si aggiudica l'asta: l'hotel Duo.Mo in mano riminese

RiminiToday è in caricamento