I poveri cuccioli viaggiavano in condizioni disumane, salvati dalla Stradale

I quattrozampe sono stati trasportati al sicuro ed affidati in custodia al canile comunale di Riccione

Viaggiavano in condizioni pietose i 26 cuccioli di cane di varie razze, tutti trasportati nella parte posteriore di un Fiat Doblò, in una gabbia improvvisata che sono stati scoperti e sequestrati dopo un controllo alla circolazione nella tarda mattinata di giovedì. L'autocarro è stato fermato da due pattuglie della Polizia di Stato in servizio presso la Polizia Stradale di Pian del Voglio lungo la autostrada A1. A bordo, assieme ai cuccioli, due cittadini italiani di origine campana diretti, verso il sud Italia.

Dai successivi accertamenti effettuati dall’Ausl di Bologna è emerso che i baby-esemplari, tutti di età inferiore a due mesi, stavano viaggiando senza rispettare la normativa che regola il trasporto su strada degli animali. In particolare, i cuccioli erano trasportati in un'unica gabbia di ferro non idonea al trasporto di animali ed in mancanza del prescritto microchip identificativo nonché della documentazione di provenienza.

Dopo aver avvisato il Sostituto Procuratore della Repubblica di turno, si è proceduto al sequestro degli animali, successivamente trasportati ed affidati in custodia al canile comunale di Riccione. Conducente e passeggero del mezzo, di 40 e 63 anni, sono stati invece denunciati in stato di libertà per i reati di maltrattamento di animali, abbandono di animali e traffico illecito di animali di compagnia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento