rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Il capotreno non si presenta alla partenze, passeggeri del trenino delle castagne inferociti

Solo dopo oltre 2 ore fermi alla stazione di Rimini è stato possibile individuare il personale necessario e dare il semaforo verde al convoglio

Mattinata di forte trambusto e malumori per gli escursionisti che avevano prenotato un viaggio alla volta di Marradi utilizzando il treno storico che, da Rimini, raggiunge il paese dell'appennino tosco-emiliano. Secondo quanto emerso il convoglio della Fondazione Ferrovie dello Stato e affittato da un'agenzia viaggi, trainato da una locomotiva a vapore e composto da carrozze degli anni '30, sarebbe dovuto partire dal capoluogo alle 7.30 ma quando già tutti i passeggeri erano a bordo si è scoperto che il capotreno non si era presentato. Vista l'assenza del responsabile è stato dato lo stop e, nel frattempo, è iniziata la ricerca febbrile di un sostituto. Una cosa non facile dal momento che, come ha poi spiegato la stessa Fondazione, era necessario individuare il personale abilitato a quel tipo di treno e che fosse disponibile a far partire la corsa. Solo verso le 10 è stato possibile far arrivare a Rimini un capotreno abilitato ai mezzi storici e far scattare l'agognato semaforo verde alla volta di Cesenatico col convoglio che, poi, toccherà le città di Cervia, Ravenna, Russi e Faenza per poi inerpicarsi sull'appennino fino a Marradi. Secondo quanto emerso, Fondazione Ferrovie dello Stato è in contatto con il committente del servizio per garantire la massima attenzione commerciale nei confronti dei viaggiatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capotreno non si presenta alla partenze, passeggeri del trenino delle castagne inferociti

RiminiToday è in caricamento