rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Il Comitato per l'ordine e la sicurezza dispone maggiori controlli per contenere l'epidemia

Giro di vite presso pubblici esercizi, mezzi pubblici, assembramenti e movida per evitare il diffondersi del Covid e far scattare le chiusure

Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica integrato, quello presieduto martedì dal Prefetto di Rimini, incentrato sul piano dei controlli relativi alle disposizioni per il contenimento e la prevenzione della emergenza epidemiologica da Covid-19, in attuazione dell’ultimo Decreto Legge emanato dal Governo in materia. Oltre ai vertici delle forze dell'ordine, al Sindaco Comune capoluogo e al Presidente della Provincia, il Prefetto ha esteso il tavolo di confronto ai rappresentanti delle categorie commerciali e imprenditoriali. Al termine di una compiuta disamina che ha registrato un’attiva partecipazione di tutti i presenti, è stato concordato di: effettuare controlli serrati, anche presso pubblici esercizi, in quanto strumenti capaci di limitare la diffusione del contagio ed evitare le chiusure come è accaduto nel recente passato; impegnare gli aderenti alle associazioni di categoria (commercianti, industriali, etc.) attraverso azioni interne di sensibilizzazione che inducano a farsi parte attiva e propositiva nell’ambito dei rispettivi centri di interesse; attuare mirati controlli alle fermate dei mezzi pubblici e alle stazioni ferroviarie, in attesa di eventuali nuove indicazioni che dovessero emergere in seguito all’incontro tra il Ministero dell’Interno e quello dei Trasporti, annunciato per i prossimi giorni; eseguire servizi specifici nei luoghi in cui possono formarsi assembramenti e in quelli della movida.
 

I controlli saranno efficaci e particolarmente incisivi con riferimento all’intero territorio provinciale e vedranno impegnate tutte le Forze di Polizia, ivi comprese le specialità (Forestale, Stradale, Ferroviaria, etc.), con il fondamentale coinvolgimento delle Polizie Locali.
Il Prefetto, nell’evidenziare che le prossime festività natalizie saranno certamente occasione di grandi afflussi di persone e nel rammentare che le misure straordinarie decorreranno dal prossimo 6 dicembre, ha rivolto un forte richiamo al senso di responsabilità di tutti e di ciascuno, certo che la comunità provinciale sappia vivere con sensibile consapevolezza questo momento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comitato per l'ordine e la sicurezza dispone maggiori controlli per contenere l'epidemia

RiminiToday è in caricamento