Cronaca

Il consigliere Erbetta sollecita il Comune: "Ricordate Craxi intitolandogli una piazza o una via"

"Nel 2020 sarà il ventennale dalla morte. Va considerato come figura di leader politico e di uomo di governo impegnato nella guida dell’esecutivo e nella rappresentanza dell’Italia"

Un appello al Comune di Rimini da parte del consigliere comunale Mario Erbetta (Rinascita Civica) affinché ricordi Bettino Craxi intitolandogli “una via, una piazza o una rotonda”,

“Nel 2010 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – spiega in un’interrogazione che presenta giovedì 26 settembre – dichiarò che ‘la figura di Craxi non può venir sacrificata al solo discorso sulle sue responsabilità sanzionate per via giudiziaria’. Craxi va considerato come figura di leader politico e di uomo di governo impegnato nella guida dell’esecutivo e nella rappresentanza dell’Italia sul terreno delle relazioni internazionali. Il nostro Stato democratico non può consentirsi distorsioni e rimozioni del genere’. Le parole pronunciate nove anni fa dall’ex Presidente della Repubblica hanno senz’altro un fondo di verità. Nessun personaggio storico può essere ridotto a questa sua azione o all’altra, a un lato piuttosto che a un altro della sua personalità”.

“Nel bene o nel male, Craxi ha segnato la storia italiana. Deputato per sette legislature di seguito, Presidente del Consiglio dei Ministri per quasi quattro anni di fila, segretario del terzo partito più importante della nazione dal 1976 al 1993, ha senza dubbio dato una svolta al modo di intendere la politica e in particolare la politica estera dove la sua visione di un’Italia al centro delle politiche del Mediterraneo ritorna ad essere quanto mai attuale. Ed è per questo che si chiede l’intitolazione di una via o di una piazza o una rotonda ad uno dei più grandi Statisti Italiani”.

Continua Erbetta: “Ad oggi 46 comuni hanno intitolato una Piazza o una Via a Craxi, da Alessandria a Gela, da Grosseto a Foggia, da Lucca a Rieti, da Sesto Sangiovanni a Ragusa – prosegue Erbetta –  Tali comuni sono giunti a una pacificazione sociale mettendo una parola fine alla damnatio memoriae che ha subito lo Statista”.
“E’ ora che anche la città di Rimini, approfittando del ventennale della morte che avverrà il 19 Gennaio 2020, si riconcili con Craxi e con il Socialismo che ha rappresentato e che ha governato la citta dal 1983 al 1990 con il Sindaco Massimo Conti e dal 1990 al 1992 con il Sindaco Marco Moretti, rendendola la capitale del Turismo e del Divertimentificio Europeo”.
“Chiedo pertanto che Il Sindaco e la Giunta compiano quella riconciliazione tra la figura di Bettino Craxi e il Socialismo che rappresentava e la città di Rimini procedendo all’intitolazione di una via o una piazza o una rotonda a Bettino Craxi e compiendo l’iter comunale previsto possibilmente entro il 19 gennaio 2020 data in cui ricorre il ventennale della sua morte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consigliere Erbetta sollecita il Comune: "Ricordate Craxi intitolandogli una piazza o una via"

RiminiToday è in caricamento