Il Consiglio Comunale approva il centro di raccolta differenziata

Allo stesso tempo rigettato il progetto del piano particolareggiato di iniziativa privata di via Borghi

Con venti voti favorevoli, quattro contrari e tre astenuti il Consiglio comunale ha approvato la localizzazione e il progetto di fattibilità tecnica ed economica per l’adeguamento e la messa a norma del centro di raccolta differenziata per rifiuti urbani e assimilati di Via Nataloni. Il progetto sarà realizzato con un costo di 275.000 euro ammortizzabili in vent’anni a cura e spese di Hera e prevede un intervento su un‘area di 2.515 mq. Le opere che saranno realizzate hanno come obiettivo quello di creare maggiori efficienze gestionali ed economiche, migliorando l’erogazione del servizio e andando così ad incrementare le potenzialità per la raccolta differenziata dei rifiuti e per il conferimento degli ingombranti nel Comune di Rimini.

Approvata – con sedici voti favorevoli, dieci contrari e nessun astenuto - anche la delibera con la quale si rigetta il piano particolareggiato di iniziativa privata di via Borghi. A seguito dell’istruttoria tecnica condotta dagli uffici, il piano è risultato non essere conforme agli strumenti urbanistici vigenti, con particolare riferimento alla capacità edificatoria massima ammissibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento