Il futuro delle biblioteche al centro di un dibattito

Domenica alle ore 17 la Biblioteca Comunale di Misano ospiterà un dibattito sul futuro delle biblioteche, da sempre intese quali luoghi a custodia e tutela del sapere

Domenica alle ore 17 la Biblioteca Comunale di Misano ospiterà un dibattito sul futuro delle biblioteche, da sempre intese quali luoghi a custodia e tutela del sapere. La scrittrice e curatrice di biblioteche, Antonella Agnoli presentando il suo libro 'Caro Sindaco, parliamo di biblioteche' affronterà assieme al sindaco di Misano Stefano Giannini, all'assessore alla Cultura, Livia Signorini e al direttore della Biblioteca comunale Gustavo Cecchini le nuove prospettive di sviluppo per le biblioteche nell'era dell'informatica ed in piena crisi economica.

“Le biblioteche sono un indispensabile bene comune, che l'informatica da sé non può sostituire. – ha dichiarato Antonella Agnoli – Per sopravvivere però dovranno inventarsi un proprio ruolo sociale, abbandonando la mera funzione conservativa di testi e volumi. Il sistema bibliotecario italiano coinvolge solo l'11% della popolazione, bisogna dunque coinvolgere gli ultrasettantenni, coloro che sono meno capaci di utilizzare le tecnologie ma che hanno diritto all'informazione e ad attingere alla Cultura, stimolare i giovani che ritengono poco interessanti luoghi del genere. Occorre capire che nella crisi le biblioteche sono una risorsa per i cittadini, sono una diga contro l'imbarbarimento, un'indispensabile infrastruttura democratica. Questo è il motivo per cui tutti i grandi paesi continuano a costruirne, compresa l'Italia: il Paese che non legge”.

Antonella Agnoli fa parte del CdA dell'Istituzione Biblioteche di Bologna. Ha diretto la Biblioteca di Spinea (Venezia) e concepito la Biblioteca San Giovanni di Pesaro. Lavora con Architetti ed enti locali per la progettazione di spazi e servizi per la formazione del personale. E' autrice di: Caro Sindaco, parliamo di Biblioteche (Bibliografica 2011), Le piazze del sapere (Laterza 2009) e la Biblioteca per ragazzi (AIB, 1999). L’incontro e' gratuito e senza obbligo di prenotazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento