Il predone del supermercato finisce nella rete dei carabinieri

Le strane manovre del malvivente tra gli scaffali del negozio hanno fatto scattare l'allarme

La spesa senza pagare è costata le manette a un marocchino 26enne, già noto alle forze dell'ordine, arrestato dai carabinieri di Misano per furto aggravato. Nel pomeriggio di sabato il nordafricano si è infilato tra gli scaffali del supermercato all'interno del centro commerciale e, convinto di non essere scoperto, ha iniziato ad insaccare la merce nello zaino per poi allontanarsi in tutta fretta. Le sue manovre, però, sono state notate dal pesonale della sicurezza che ha dato l'allarme facendo intervenire una pattuglia dell'Arma. Perquisito, nello zaino del marocchino è stata trovata refurtiva per 260 euro che gli è valsa le manette.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento