rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Marina Centro / Viale Principe Amedeo, 11

Fiamme al grattacielo, un residente: "Visto il fumo dallo spioncino della porta e siamo scappati"

Un appartamento completamente distrutto il bilancio dell'incendio che si è sviluppato nella tarda mattinata di venerdì, l'amministratore: "Tutti i sistemi antincendio entrati in funzione e le procedure di evacuazione svolte senza problemi"

Momenti di apprensione per i residenti del 14esimo piano del grattacielo di Rimini dove, nella tarda mattinata di venerdì, si è sviluppato un incendio che ha devastato un appartamento. L'allarme è scoppiato intorno alle 12 quando, dalla facciata nord, si è levata una densa colonna di fumo nero avvistata da buona parte della città. Il sistema antincendio è entrato in funzione e, mentre gli inquilini hanno evacuato il piano, sul posto si sono precipitate tre squadre dei vigili del fuoco e l'autoscala oltre a un'ambulanza del 118 e le forze dell'ordine. Queste ultime hanno provveduto a chiudere il tratto di viale principe Amedeo davanti alla struttura mentre il personale del 115 ha raggiunto l'appartamento interessato dal rogo. Le fiamme sono state estinte ma, nonostante l'intervento dei vigili del fuoco, l'appartamento è andato completamente distrutto. Cessato il pericolo, i residenti hanno potuto far ritorno alle loro abitazioni mentre quella interessata dall'incendio che al momento dello scoppio era vuota è stata dichiarata inagibile. "Le fiamme hanno interessato solo l'appartamento al 14esimo piano - ha spiegato l'avvocato Andrea Bracaglia, amministratore dello stabile - e non ci risultano persone rimaste ferite o intossicate dal fumo. Tutti i sistemi antincendio sono entrati regolarmente in funzione e le procedure di evacuazione, grazie anche ad alcune simulazioni fatte in passato, si sono svolte senza problemi".

Il racconto di un residente

"Abbiamo sentito la sirena dell'anticendio entrare in funzione intorno alle 12 - spiega Gabriele Silvagni, inquilino del grattacielo di Rimini che ha il proprio appartamento sullo stesso piano di quello distrutto dalle fiamme. - All'inizio ho pensato a una simulazione ma quando, guardando dallo spioncino della porta, ho visto il corridoio pieno di fumo ho capito che si trattava di un incendio vero e proprio. Senza farci prendere dal panico, con la mia famiglia siamo usciti di casa e a piedi abbiamo cominciato a scendere la rampa delle scale. Per fortuna il fumo non era a livelli drammatici da non poter respirare. A ogni piano incontravamo altri inquilini che ci chiedevano cosa stava succedendo e abbiamo consigliato anche loro di scendere in strada. Non è stata una cosa piacevole ma non abbiamo nemmeno avuto paura, è stato peggio nel maggio del 2012 con il terremoto".

Appartamento in fiamme al grattacielo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme al grattacielo, un residente: "Visto il fumo dallo spioncino della porta e siamo scappati"

RiminiToday è in caricamento