Inconsueta e romantica proposta di matrimonio davanti a testimoni d'eccezione

Simone ha chiesto la mano della sua Marta nella laguna dei delfini di Oltremare a Riccione

Un amore così grande che Simone ha deciso di farlo diventare eterno. Con l’aiuto degli amici delfini e dello staff di Oltremare, ha chiesto alla sua Marta di sposarlo. Lo ha fatto domenica 14 maggio, proprio nel parco di Riccione, al termine del programma interattivo “Incontra il delfino” sotto gli occhi increduli di sconosciuti e parenti. Una dichiarazione d’amore davanti a oltre 1500 persone. Lui, in ginocchio a bordo vasca le ha fatto la fatidica domanda, anello in mano. Lei, fra le lacrime, e sotto gli sguardi curiosi dei delfini, ha risposto di sì. Simone Belliero ha 28 anni ed è commesso, Marta Lo Sardo invece di anni ne ha 24 ed è una studentessa di infermieristica. Si sono conosciuti poco più di un anno fa nella loro città, Torino, ed è stato amore a prima vista.

“L’idea di fare la proposta di matrimonio proprio a Oltremare – racconta Simone _ è venuta perché Marta adora i delfini. Sono i suoi animali preferiti e non potevo scegliere altro luogo. E’ la prima volta per noi a Oltremare. Una giornata indimenticabile”. Marta felicissima ha ribattuto: “Non mi aspettavo veramente una sorpresa del genere. E’ stato bellissimo. La ricorderemo per tutta la vita”. La coppia, che si sposerà a settembre 2018, ha già fatto una promessa allo staff di Oltremare: tornare tutti gli anni a festeggiare l’anniversario di matrimonio proprio al parco di Riccione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento