Cronaca Rivazzurra / Viale Leonardo da Vinci

Individuati dai carabinieri gli autori di una serie di danneggiamenti alle auto in sosta

I malviventi fermati con una mazza da baseball con la quale infrangevano i finestrini per rubare all'interno degli abitacoli

I carabinieri della Compagnia di Rimini, dopo aver intensificato i controlli del territorio in seguito ai ripetuti danneggiamenti delle auto lasciate in sosta lungo la strada, hanno arrestato due malviventi sorpresi in flagranza nella notte tra venerdì e sabato. A finire in manette sono stati un 25enne e un 26enne, entrambi marocchini, bloccati in via Leonardo da Vinci a Rivazzurra. Gli stranieri, armati di mazza da baseball, avevano già fracassato i finestrini di 9 veicoli prima di essere intercettati dai militari dell'Arma e alla vista delle divise hanno tentato la fuga. Inseguiti e bloccati, da una prima perquisizione sono stati trovati in possesso di alcuni oggeti trafugati all'interno degli abitacoli. I marocchini, per passare inosservati, indossavano alcuni giubbetti  catarifrangenti con lo scopo di fingersi operatori ecologici e non destare sospetti.

furti auto finestrino spaccato carabinieri 01-2

Visto il modus operandi dei nordafricani, e l'orario in cui sono entrati in azione, gli inquirenti dei carabinieri ritengono che i due siano gli stessi autori dei danneggiamenti della settimana scorsa avvenuti nel parcheggio dell'ospedale riminese. Ggli investigatori dell'Arma sono al lavoro ricostruendo a ritroso quanto accaduto per acquisire elementi utili per addebitare ai malviventi anche quei colpi. Nel frattempo il 25enne e il 26enne nella mattinata di sabato sono stati processati per direttissima, ritenuti colpevoli il giudice li ha condannati rispettivamente a 1 anno e 4 mesi e 1 anno e 10 mesi con la sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuati dai carabinieri gli autori di una serie di danneggiamenti alle auto in sosta

RiminiToday è in caricamento