rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Infermieri decimati e sotto stress: "Siamo vessati dai no vax"

A lanciare l'allarme è Gianluca Gridelli del sindacato Nursing up: "Se il sistema tiene è merito del grosso sacrificio degli operatori in servizio"

Carenza di operatori, tra positivi al Covid e sospensioni per il rifiuto a vaccinarsi da un lato; la convivenza "complicata" con i ricoverati no vax dall'altro. E tutto ciò sfocia in "un carico emotivo spesso insopportabile". Questa la fotografia che scatta per gli ospedali della Romagna Gianluca Gridelli del sindacato Nursing up Romagna-Imola alla trasmissione Aria pulita su 7Gold. Al 17 dicembre, parte dai numeri, sono 106 gli operatori positivi al Covid-19, di cui 98 del comparto. Andrebbero sostituiti, ma le assenze ricadono su quelli che sono in servizio e "pare, in via ufficiosa, che l'Ausl Romagna voglia sospendere le ferie natalizie". La provincia più colpita, per il tasso minore di vaccinati in generale, è quella di Rimini, aggiunge. A questi si sommano gli operatori sospesi perchè non vaccinati, 257, di cui 218 del comparto, "mai sostituiti con l'alibi che nel momento della vaccinazione vengono subito reintegrati". Insomma, lamenta, "ci sono reparti in sofferenza e se come dice il direttore generale Tiziano Carradori il sistema tiene", è merito del "grosso sacrificio degli operatori" in servizio. Tuttavia i turni "massacranti" si fanno sentire e "nulla è cambiato" dall'inizio della pandemia sulla "cronica carenza di personale". Gli operatori sono "stremati", anche a causa dei pazienti no vax che "collaborano pochissimo", con casi anche "eclatanti di atteggiamenti vessatori". Comunque, sfata "chiacchiere di corridoio, non ci sono discriminazioni" nei loro confronti. La convivenza è "complicata" coi pazienti no vax per la loro "diffidenza" e negli operatori, conclude Gridelli, c'è "stress da lavoro correlato" e "dal punto di vista psicologico un carico emotivo spesso insopportabile di cui occorre parlare a 360 gradi con l'Azienda". L'appello finale in vista di Natale e Capodanno è a "non abbassare la guardia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermieri decimati e sotto stress: "Siamo vessati dai no vax"

RiminiToday è in caricamento