menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Innesca feroce lite in pizzeria, poi aggredisce i carabinieri e devasta la caserma

Il troppo alcol ha trasformato in una furia un giovane sammarinese, il 118 costretto a sedarlo per riportarlo alla calma

Una vera e propria furia alcolica quella che si è impadronita di due giovani sammarinesi che, nella serata di domenica, hanno devastato una pizzeria di Talamello. Un 23enne e un 24enne, dopo aver alzato il gomito a cena, hanno iniziato a litigare con un cliente che aveva avuto "l'ardire" di incitarli a tenere un comportamento più garbato nel locale. Dalle parole gli stranieri sono passati direttamente ai fatti iniziando a picchiare l'uomo per poi prendersela anche col titolare della pizzeria intervenuto per difendere il cliente. Nel parapiglia il 23enne ha anche spaccato alcuni arredi della pizzeria mentre, sul posto, è accorsa una pattuglia dei carabinieri. Nonostante la presenza delle divise, il sammarinese se l'è presa anche coi militari dell'Arma che cercavano di calmarlo. Il 23enne si è dapprima sdraiato sul cofano della gazzella e, poi, ha iniziato a spintonare e minacciare di morte i carabinieri che sono stati costretti a chiedere rinforzi. Grazie all'intervento di una seconda pattuglia, il giovane è stato immobilizzato e caricato in auto ma nel tragitto verso la caserma ha continuato ad agitarsi danneggiando la cellula di sicurezza e sputando dappertutto.

Anche negli uffici dell'Arma la situazione non è migliorata, con lo straniero che ha messo a soqquadro gli uffici, ed è stato necessario chiedere l'intervento del 118 per sedarlo. Finalmente calmato, il 23enne è stato ricoverato in ospedale per accertamenti. La bravata gli è costata una denuncia a piede libero per danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale mentre, l'amico, è stato a sua volta deferito per le lesioni personali provocate al cliente della pizzeria. Per entrambi, inoltre, è scattata la sanzione per ubriachezza.

Carabinieri Novafeltria controlli notte 1-2

Nel corso dei controlli per il fine settimana di ferragosto, inoltre, i carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno segnalato al Prefetto di Rimini un 24enne di Arezzo che, fermato al volante di una Fiat Punto lungo la Marecchiese, è stato trovato in possesso di 3 grammi di marijuana. Oltre alla segnalazione come assuntore di stupefacenti, il toscano ha dovuto dare l'addio alla patente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento