rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Cane chiuso sempre in un capanno, gli animalisti: "Isolamento è maltrattamento psicologico"

Un’associazione animalista, l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente), ha segnalato alla Procura della Repubblica, ipotizzando il reato di maltrattamenti di animali, un cacciatore

Un’associazione animalista, l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente), ha segnalato alla Procura della Repubblica, ipotizzando il reato di maltrattamenti di animali, un cacciatore che detiene il cane chiuso in un capanno. Secondo la denuncia, scattata lunedì mattina “l'uomo è proprietario di un cane che si trova confinato in un capanno immerso in un terreno con nulla intorno,  il cane è praticamente abbandonato a se stesso per circa 23 ore al giorno (tranne quando il padrone porta da mangiare e gli pulisce il capanno) senza mai uscire, ma soprattutto senza mai avere la possibilità di comunicare con altri cani o comunque con altri umani”.

Per questo motivo il presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce ha inviato lunedì mattina una denuncia alla Procura della Repubblica di Rimini per il reato di maltrattamento ed abbandono di animale. Nella missiva indirizzata agli inquirenti si legge che il cane è “tenuto in costante isolamento e in realtà vive uno stato di abbandono e maltrattamento psicologico più ancora che fisico e che per questo il padrone va punito ed il cane sequestrato”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane chiuso sempre in un capanno, gli animalisti: "Isolamento è maltrattamento psicologico"

RiminiToday è in caricamento