La Diocesi di Rimini si prepara a celebrare il patrono San Gaudenzo

Il vescovo Lambiasi: "La nostra Chiesa si ritrova e si manifesta nella sua unità: che il senso della Diocesi fiorisca nel cuore di tutti i pastori e i fedeli della comunità cristiana riminese”

 Rimini celebra mercoledì 14 ottobre la solennità del patrono della città e della diocesi. Nel Santo Vescovo e Martire si ritrovano le radici della storia cristiana della nostra terra. La festa di San Gaudenzo segna inoltre l’inizio ufficiale del nuovo anno pastorale, ed è anche l’occasione in cui la Chiesa riminese rinnova l’espressione del suo affetto al suo Vescovo, mons. Francesco Lambiasi. “Nella solennità di San Gaudenzo – dice il vescovo Lambiasi – la nostra Chiesa si ritrova e si manifesta nella sua unità: che il senso della Diocesi fiorisca nel cuore di tutti i pastori e i fedeli della comunità cristiana riminese”. In occasione della solennità, la Diocesi di Rimini propone alcune iniziative: incontro con le autorità, concelebrazione eucaristica, concerto sinfonico. Il patrono viene anche ricordato con la messa alle 10.30 presso la parrocchia di San Gaudenzo.

Martedì 13 ottobre, alle ore 18.00 in Sala San Gaudenzo, presso la Curia Vescovile, è previsto il tradizionale incontro del Vescovo di Rimini con le autorità civili e militari cittadine. Il Vescovo Francesco pronuncerà un discorso sulla e per la città. A causa delle restrizioni e delle normative anti-covid, all’incontro quest’anno sono invitate solo le autorità. L’incontro sarà trasmesso in diretta sul canale 91 di IcaroTv e su Radio Icaro. In Basilica Cattedrale alle 19.00 si svolgerà la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo Francesco con la quale la Chiesa riminese riprende con rinnovato vigore il suo cammino pastorale. Ai fedeli partecipanti è concesso il dono dell’Indulgenza plenaria alle condizioni consuete. è anche il momento in cui viene presentata la Lettera Pastorale 2019/2020 del Vescovo Francesco, dal titolo: Sperare si può. Per un cammino di fede con gli adulti.

Mercoledì 14 ottobre, solennità di San Gaudenzo, sono numerose le iniziative previste per i festeggiamenti.
Il Vescovo di Rimini celebrerà alle ore 10.30 la Messa nella parrocchia riminese intitolata proprio al patrono San Gaudenzo, nel Borgo Sant’Andrea. In precedenza, domenica 11 ottobre, alle ore 21, in Basilica Cattedrale è stato eseguito il Concerto per la Festività di San Gaudenzo Patrono di Rimini. La serata è stata un grande successo: 300 i fortunati partecipanti che hanno potuto godere lo spettacolo, attraverso prenotazione e distanziati come da normative previste. Scopo generale dell’iniziativa è quello di offrire alla Diocesi di Rimini, alla città e al territorio una serata meditativa anche attraverso il canale privilegiato della musica.

“Nella gloria dei tuoi santi e beati”, questo il titolo di questa tredicesima edizione del Concerto per la Festività di San Gaudenzo promosso dalla Diocesi di Rimini in collaborazione con l’Associazione Cappella Musicale Malatestiana e con la presenza del Vescovo Mons. Francesco Lambiasi. Nella splendida cornice della Basilica Cattedrale di Rimini si sono esibiti: l’Orchestra ed il Coro della Cappella Musicale Malatestiana di Rimini; i Quattro Tromboni Italiani (Alessandro Ferri, Luca Braghiroli, Lorenzo Rocculi, Andrea Pompili); i solisti Isabella Orazietti (soprano) e Sara Rocchi (contralto). Direttore d’Orchestra Maestro Filippo Maria Caramazza. L’oratorio musicale ha previsto l’esecuzione di brani strumentali, brani per coro, per solisti e letture meditative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state eseguite tre opere: Laudate Dominum dai Vesperae Solennes de Confessore KV 339 di Wofgang Amadeus Mozart per soprano, coro e orchestra. Adagietto per archi e arpa, terzo movimento della Sinfonia n.5 di Gustav Mahler. Litaniae Lauretanae Beatae Mariae Virginis KV 195 per soli, coro e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart. Il concerto è diventato una tradizione, intrapresa 13 anni fa, iniziata proprio in coincidenza con l’ingresso nella diocesi di Rimini del vescovo Francesco Lambiasi (17 settembre 2007). Il concerto è stato organizzato dalla Diocesi di Rimini anche grazie al contributo di enti e istituzioni private e al patrocinio del Comune di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento