rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Cattolica

La lite tra vicini sfocia in un tentato omicidio, l'aggressore armato di scalpello

Il ferito è stato colpito al collo e alla gola prima dell'intervento dei carabinieri, non sarebbe la prima volta che il fermato se la prende coi residenti

E' stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio il 54enne che, nel pomeriggio di sabato a Cattolica, ha aggredito il proprio vicino di casa armato con uno scalpello da muratore colpendolo alla testa e al collo. Il parapiglia era andato in scena verso l'ora di pranzo quando, nella palazzina dell'Acer nei pressi della caserma dei carabinieri, era andata in scena l'ennesima lite tra i residenti. Secondo quanto ricostruito l'arrestato già in passato aveva dato in escandescenza prendendosela coi vicini e, sabato, avrebbe preso di mira un 38enne che andava a trovare la nipote residente nella palazzina situata in una strada interna nei pressi di via Francesca da Rimini. Il 54enne lo avrebbe aggredito verbalmente e, dalla discussione, si sarebbe poi passati ai fatti col primo che lo ha colpito con uno scalpello ferendolo alla testa e al collo. Sul posto, oltre all'ambulanza, sono accorsi i carabinieri che hanno fermato l’aggressore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite tra vicini sfocia in un tentato omicidio, l'aggressore armato di scalpello

RiminiToday è in caricamento