menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La notte in discoteca finisce dietro le sbarre: ha rubato un portafogli

Sorpreso mentre ha passato di mano un portafogli appena rubato. La notte in discoteca si è conclusa con le manette tra i polsi per uno studente 18enne romano, residente a Marcellina

Sorpreso mentre ha passato di mano un portafogli appena rubato. La notte in discoteca si è conclusa con le manette tra i polsi per uno studente 18enne romano, residente a Marcellina. I Carabinieri dell’Aliquota Operativa, in servizio con abiti civili nel parcheggio di una nota discoteca di Riccione, con la collaborazione del personale addetto alla sicurezza del locale, hanno bloccato il ragazzo “beccato” dopo aver rubato il portafoglio dalla tasca dei pantaloni di un 21enne originario di Prato-

La refurtiva è stata però ceduta ad un complice che era invece riuscito a disperdersi tra la folla. La successiva perquisizione effettuata nella camera d’albergo occupata dal 18enne romano consentiva altresì di rinvenire e sequestrare 0,5 grammi di cocaina, confezionati in due dosi. Pertanto l’interessato è stato altresì segnalato alla competente Prefettura. Il giovane sarà processato per direttissima martedì.

FURTO DI MONETE - Sempre a Riccione, è stato arrestato un colombiano di 46 anni, in Italia senza fissa dimora, celibe, con vicende penali a carico, nullafacente, con l'accusa di furto aggravato. Nel contesto delle indagini relative al furto effettuato poco prima al Bar A/14, ubicato in via Berlinguer, i Carabinieri hanno individuato lo straniero  nei pressi dell’adiacente parco Oltremare. Perquisito, aveva 60 euro in monete rubate poco prima nel locale. Sarà anche lui processato martedì. La somma è stata restituita ai titolari del bar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento