La “Pastry&food experience” avviata da Roberto Rinaldini apre a Roma

Tre le principali caratteristiche della nuova proposta romana sulla rinnovata terrazza interna di Stazione Termini firmata dal pasticcere riminese

Roberto Rinaldini e Micaela Dionigi nella ‘città eterna’. Procede il programma di aperture annunciate dalla newco presentata a fine 2017. Dopo l’inaugurazione e l’ottimo avvio dello store di Milano nella centrale via Santa Margherita, ecco una nuova apertura a Roma per il concept store, che ne prevede trenta entro il 2022. Dal 2019 il piano avrà il profilo dell’internazionalità (Parigi, Londra, Mosca e altre capitali europee), mentre dal 2020 è previsto l’approdo sui mercati di Stati Uniti e Asia. Lo spazio, che aprirà il 28 giugno, è di straordinario fascino ed è un autentico crocevia mondiale: 160 mq sulla rinnovata terrazza interna di Stazione Termini, la prima in Italia per traffico e tra le principali d'Europa.

Tre le principali caratteristiche della nuova proposta romana. La prima è la versatilità, con l’offerta di pasticceria e caffetteria, con il famoso yogurt di Roberto Rinaldini rivisitato con gustosi abbinamenti di frutta fresca e pronto per l’asporto, i famosi MacaRAL, le monoporzioni delle torte iconiche quali la Venere Nera, Sweet Melody, Las Vegas. Con la novità dell’estate: “hydRah”, acque rinfrescanti e detox con frutta fresca, elisir di vitalità e freschezza per chi è sempre in viaggio.  La seconda riguarda piadineria e ristorazione. La vera piadina romagnola sarà infatti disponibile ai viaggiatori di tutto il mondo. Rispettosa della tradizione, lavorata a mano e rivisitata in chiave gourmet, sarà pronta per essere consumata in loco o in versione take away e completata da farciture a base di Mora Romagnola e formaggi di San Patrignano, con un mix di ingredienti genuini e pronta per essere consumata in viaggio, accompagnata dalle nuove insalate Rinaldini. E poi l’immancabile gelateria. Roberto Rinaldini, due volte campione del mondo, proporrà sedici gusti tra creme e frutta, rigorosamente artigianali e senza glutine, a partire da materie prime di assoluta qualità.

“Servire i viaggiatori – spiegano Roberto Rinaldini e Micaela Dionigi – significa offrire un servizio che alla qualità unisce la varietà di prodotti sempre disponibili e la rapidità del servizio. Abbiamo moltiplicato i punti cassa e impostato una somministrazione dei cibi realizzati in tempo reale e non precotti, con un packaging studiato per garantire la massima qualità del prodotto durante il trasporto”. Nel frattempo a Rimini procede a gran ritmo la realizzazione della base operativa della Rinaldini Pastry Spa, una sede produttiva di 3600 mq dove troveranno spazio i laboratori di pasticceria, cioccolateria, gastronomia dolce e salata, gelateria, cucina. La produzione resterà rigorosamente artigianale, con la previsione di assumere 250 persone nell’operazione complessiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Tremendo schianto in autostrada, un morto e un ferito in gravi condizioni

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento