La sfida di un volontario in sella a una bici unica: "Cinquemila chilometri per l'Italia e per beneficenza"

Il 45enne Marco Manila Pasqualini ha già percorso 2.400 chilometri per sensibilizzare e aiutare la Protezione civile con cui collabora

E' partito da Bellaria Igea Marina il 29 agosto in sella a una particolare bici. La sfida del 45enne Marco Manila Pasqualini è un vero e proprio tour de force in giro per l'Italia. "Pedalando per l'Italia" è un'iniziativa sportiva, ma ideata soprattutto per solidarietà e beneficenza. "Per due mesi girerò il nostro meraviglioso Paese macinando cinquemila chilometri con la 'Vale', una cargo bike unica nel suo genere e prodotta in Italia dall'azienda Rinaldi Telai. Mercoledì tappa a Terracina e giovedì a Napoli e poi ancora più a sud per tornare nella sua Bellaria a fine ottobre". I chilometri percorsi al momento sono 2.400, è a metà dell'impresa.

Pasqualini, titolare di un'attività online che si occupa di moto, ha deciso di visitare tutti i 20 capoluoghi di regione, cercando di toccare anche i posti più interessanti, isole comprese. "Pedalando per l’Italia ha un duplice obiettivo: il primo, più fisico, è quello di viaggiare per tutto il territorio scoprendone le bellezze ineguagliabili, mentre il secondo, più patriottico, è pedalare per lei, per l’Italia, per far conoscere a più persone possibili questo Paese tramite foto e video giornalieri e far capire che non è necessario andare sempre all'estero per trovare luoghi unici che ti entrano nel cuore. Voglio valorizzarla e sostenerla anche economicamente visto che dormirò e mangerò nelle strutture che man mano incontrerò".

Continua Marco: "Durante il viaggio saranno raccolti fondi da donare alla Protezione Civile, io faccio parte del Nucleo di Protezione Civile di Bellaria Igea Marina, il Gruppo Sommozzatori “Gigi Tagliani”. I fondi serviranno anche per la continuazione della mia avventura. Quello che mi preme particolarmente è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del volontariato, nello specifico verso le importanti attività di Protezione Civile e sono certo che riuscirò nell’ intento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento Marco ha già visitato Bologna, Venezia, Trieste, Trento, Milano, Aosta, Torino, Genova, Firenze e Perugia. Mercoledì è il Lazio a vederlo sfrecciare, "è sempre molto bello incontrare le persone, quando mi fermo a mangiare o per fare una sosta in molti si avvicinano incuriositi dalla bici e condivido con loro il mio progetto. A Roma ad esempio ho visitato anche la protezione civile. Chiunque sia interessato a scoprire di più mi può seguire sui social, Instagram e Facebook, cercando 'pedalandoperlitalia" oppure su youtube mi trovano digitando 'marcomanila'. Sono entusiasta di questa avventura e ogni giorno scopro un nuovo tesoro che il nostro Paese custodisce e che troppo spesso ignoriamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento