La vittima si ribella alla rapina e stende con un pugno il malvivente

La reazione dell'uomo ha mandato a terra l'aggressore poi arrestato dagli agenti della Volante intervenuti sul posto

Un tentativo di rapina, in pieno giorno, è andato male per il malvivente preso a pugni dalla vittima e mandato ko. Il tutto è successo verso le 13, all'incrocio tra via Roma e corso Papa Giovanni XXIII a Borgo Marina. Secondo quanto emerso l'aspirante rapinatore, un 62enne tunisino, ha dapprima chiesto una sigaretta a un passante per distrarlo e, mentre questi gliela allungava, ne ha approfittato per tentare di sfilargli il portafoglio. La vittima si è accorta della manovra e ha spintonato il nordafricano per allontanarlo ma, il malvivente, gli si è fatto contro simulando di avere un'arma nella tasca della giacca. E' stato a questo punto che, l'aggredito, si è trasformato in una furia scagliando un violento pugno allo sterno del 62enne facendolo rovinare sull'asfalto.

In quel momento, lungo la strada, stava transitando una pattuglia della polizia di Stato con gli agenti che si sono bloccati per capire cosa stava succedendo. Ricostruita la scena, il tunisino è stato arrestato con l'accusa di tentata rapina ed è stato portato in Questura. Dopo una notte in camera di sicurezza, lo straniero è stato processato per direttissima giovedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento