Le scuole riccionesi impegnate nell’educazione alla sicurezza stradale

Tra gli obiettivi del progetto formativo ed educativo che parte dalla famiglia e si sviluppa sui banchi di scuola vi sono la conoscenza e il rispetto delle regole di educazione civica e stradale

Gli Istituti Comprensivi di Riccione impegnati a educare i ragazzi alla sicurezza stradale e alla loro sensibilizzazione verso la mobilità sostenibile. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Riccione attraverso una parte del finanziamento proveniente dal progetto Europeo Active Travel Network, mira alla formazione degli alunni e al coinvolgimento di famiglie e istituzioni affinché i futuri fruitori delle strade siano cittadini responsabili. L’obiettivo della Commissione Europea è quello di portare a zero il numero di vittime del trasporto su strada entro il 2.050. Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani di età compresa tra i 15 e 29 anni, appare quindi fondamentale intervenire sin dalla scuola d’infanzia e primaria promuovendo la pratica ciclopedonale, utile ad accrescere le competenze di chi un giorno guiderà ciclomotori e motociclette.


Non solo, promuovere la mobilità sostenibile significa anche contrastare l’abuso dell’auto privata dei genitori e la sedentarietà infantile che rappresenta un fattore di rischio per la salute dei ragazzi, promuovere la conoscenza della città, autonomia nell’uso delle risorse culturali e ambientali, facilitare le relazioni sociali e responsabilizzare i giovani dando loro fiducia. Tra gli obiettivi del progetto formativo ed educativo che parte dalla famiglia e si sviluppa sui banchi di scuola vi sono la conoscenza e il rispetto delle regole di educazione civica e stradale accompagnate dallo sviluppo delle abilità sensoriali, psicomotorie e comunicative per consentire ai giovani utenti della strada di essere attenti, intraprendenti, responsabili e capaci di prevenire i rischi provocati da altri.

Numerose le proposte avanzate dai due istituti scolastici riccionesi che hanno messo al centro della loro attività formativa incontri con i genitori condotti da pedagogisti con la partecipazione di docenti, medici e agenti di polizia municipale, proiezione di filmati sulla guida sicura e l’utilizzo delle protezioni adeguate, confronto e dibattito con associazioni che promuovono l’attività motoria e le camminate piuttosto che con genitori che hanno avviato il progetto ‘Pedibus’ per il trasferimento casa-scuola-casa degli alunni accompagnati da adulti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento