Lite in strada tra transessuali, uno ferito a bottigliate dal collega

L'aggressore, in stato di ebbrezza, ha cercato di rapinare il peruviano dell'incasso della serata

Notte agitata sui viali riminesi del sesso a pagamento quando, verso le 4 di giovedì, due transessuali peruviani si sono azzuffati. La vittima, ferita alla testa dal collega con una bottiglia di vetro, si è presentato sanguinante al pronto soccorso di Rimini dove, vista la natura delle ferite, i medici hanno chiesto l'intervento di una pattuglia della polizia di Stato. E' stato lo stesso trans a raccontare agli agenti che si trovava in strada quando è stato avvicinato da un connazionale che, in stato di ebbrezza, ha cercato di impossessarsi della borsetta con l'incasso della nottata. Ne è nata una zuffa con l'aggressore che, armato di bottiglia, ha picchiato il peruviano alla testa. Mentre la vittima spiegava al personale della polizia di Stato di conoscere l'aggressore, in quanto suo coinquilino, il secondo transessuale si è presentato al pronto soccorso per vedere come stava il collega. E' stato a questo punto che il peruviano è stato arrestato con le accuse di tentata rapina e tentata estorsione. Nella casa dei due trans, perquisita dagli agenti, soo stati trovati diversi telefonini e numerose collanine preziose di cui si dovrà accertarne la provenienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento