Ancora paura in mare: madre e figlia rischiano di annegare a Viserba

Sono madre e figlia le due bagnanti che, venerdì pomeriggio verso le 16.40, hanno rischiato di annegare nello specchio di mare davanti al Bagno 21 di Viserba

Sono madre e figlia le due bagnanti che, venerdì pomeriggio verso le 16.40, hanno rischiato di annegare nello specchio di mare davanti al Bagno 21 di Viserba. Ad avere la peggio è stata la madre, di 33 anni, che è stata portata all'ospedale Infermi di Rimini con il codice di massima gravità mentre, la figlia, è stata portata in pronto soccorso con un codice di media gravità. Le due donne stavano facendo il bagno quando sono state viste annaspare nell'acqua, probabilmente a causa di un improvviso malore.

Portate a riva dal salvataggio, sono iniziate le manovre di primo soccorso mentre, nel frattempo, sono stati allertati i mezzi del 118. Sulla battigia sono arrivate sia l'ambulanza che l'auto medicalizzata e i sanitari, dopo aver stabilizzato le loro condizioni, le hanno trasportate alla volta del nosocomio riminese. Sulla spiaggia, per gli accertamenti di rito, è intervenuto il personale della Capitaneria di Porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento