"Mai più sfruttamento stagionale", i lavoratori del turismo protestano davanti alla Fiera

Tra le richieste quelle di avere garanzie sul lungo periodo per chi ha perso il lavoro, chi è stato lasciato a casa e non potrà lavorare nel prossimo periodo

Per la campagna “Mai più sfruttamento stagionale” e come Unione sindacale di base (USB) un gruppo di lavoratori nel turismo ha svolto giovedì un presidio partecipato all’ingresso della Fiera di Rimini, dove si stava svolgendo la 70° Assemblea Nazionale di Federalberghi nell’ambito del TTG. “Si sono messe in connessione diverse figure – spiegano i promotori – che fanno parte di quel settore turistico che attualmente è in grave crisi e che si prospetta ripartirà realmente nel 2023: fianco a fianco lavoratori della ristorazione, del comparto alberghiero e bagnini, insieme alle guide turistiche aderenti a NoiTurismo.
Il tema dell’assemblea che si teneva all’interno era quello della ripartenza, in cui i rappresentanti di Federalberghi proponevano la loro ripartenza tutta mirata al supporto di quelle aziende predatrici che evadono e spremono i loro lavoratori.
La piazza di lavoratrici e lavoratori all’esterno ha invece ribadito con chiarezza quella che è l’unica ricetta per uscire dal tunnel: tutelare chi genera la vera ricchezza in questo settore, la forza lavoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le richieste presentate a gran voce sono quelle di avere garanzie sul lungo periodo per chi ha perso il lavoro, chi é stato lasciato a casa e non potrà lavorare nel prossimo periodo attraverso una forma di reddito adeguato, “miglioramenti delle condizioni di lavoro vigenti da sempre nel settore turistico con regolarizzazione e l’istituzione di un salario minimo a 9 euro lordi l’ora”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento