Minacce, danneggiamenti e furti al datore di lavoro per essere assunto

L'uomo non mancava di impossessarsi della merce che trasportava per poi rivenderla a terze persone e intascare i soldi

La scorsa estate era stato assunto a tempo determinato, come autotrasportatore, da un imprenditore di Bellaria ma lui, un 50enne di Santarcangelo, puntava a un lavoro a in pianta stabile. E' stato così che l'uomo, pur di ottenere quello che voleva, ha iniziato a mettere in atto tutta una serie di comportamenti violenti nei confronti del titolare della ditta. Sono così iniziate una serie di minacce e danneggiamenti nei confronti dell'imprenditore, che si è anche visto l'auto venire presa a calci dal 50enne, il quale esasperato si è rivolto ai carabinieri. Nel corso dell'indagini, i militari dell'Arma hanno anche accertato quello che, all'inizio, era solo un sospetto del titolare dell'azienda: l'autotrasportatore aveva anche il vizio di rubare la merce che trasportava. Il 50enne, infatti, si impossessava dei generi alimentari regolarmente pagati dai clienti e, invece di consegnarli, li rivendeva a terzi intascando il guadagno. Al termine dell'inchiesta, il gip del Tribunale di Rimini ha emesso la misura cautelare, notificata dai carabinieri nella mattinata di venerdì, del divieto di avvicinamento del santarcangiolese alla persona alla persona offesa, ai suoi familiari, ai luoghi da lei abitualmente frequentati e loro abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento