Nel parco con le pistole giocattolo, turisti russi scatenano il panico

Padre e figlio, in vacanza in Riviera, hanno causato non pochi problemi nella serata di venerdì

Momenti di paura, venerdì sera, a Miramare quando diversi passanti hanno notato due stranieri che, armati di pistola, camminavano tranquillamente in strada. Parecchie le segnalazioni allarmanti arrivate, verso le 21, ai carabinieri che, con due pattuglie e il supporto dei motociclisti, sono accorse in zona a sirene spiegate. Ne è nata una caccia all'uomo che si è conclusa in viale Mosca nei pressi dei giardini dove, a finire nella rete dell'Arma, sono stati due turisti russi. Padre e figlio, che con tutta probabilità avevano acquistato le pistole in qualche negozietto della passeggiata, stavano divertendosi con le armi giocattolo incuranti del putiferio scatenato. I due stranieri, identificati, sono stati quindi denunciati a piede libero per procurato allarme.

carabinieri pistole finte-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento