Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Nomadi di via Islanda scatenati coi furti, in 3 finiscono in manette. Altri due arresti

Tre arrestati dopo aver messo a segno un furto sull'autobus e, altri 2, dopo essersi impossessati di alcuni lettini in un negozio

Raffica di furti messi a segno da alcuni nomadi che, scoperti dai carabinieri, sono finiti in manette. Ad essere arrestati sono stati un 20enne e un 35enne e un 28enne, nomadi residenti nel campo di via Islanda, arrestati per furto aggravato in concorso in quanto ritenuti gli autori del furto di un portafoglio, ai danni di una turista 55enne di Medicina, sull'autobus della linea 11. Manette anche per due cugini, di 23 e 25 anni, sorpresi a rubare dei lettini in alluminio esposti all'interno dell'Obi, Scoperti, i responsabili del negozio hanno chiamato i carabinieri che hanno arrestato entrambi mentre la refurtiva, per un valore di 300 euro, è stata restituita.

I residenti del campo nomadi ci tengono a rilevare che gli arrestati non hanno abituale domicilio al campo rom di via Islanda

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomadi di via Islanda scatenati coi furti, in 3 finiscono in manette. Altri due arresti
RiminiToday è in caricamento