Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Prime ore di lavoro per il nuovo prefetto. "Daremo continuità in sintonia con tutte le forze del territorio"

Rosa Maria Padovano: "Ho già potuto percepire un clima di grande collaborazione interistituzionale, tutte le forze dell’ordine parlano lo stesso linguaggio"

Primi giorni di lavoro per il nuovo prefetto di Rimini. Dopo i primi incontri istituzionali, in questi giorni si susseguiranno le riunioni con i vertici delle forze dell’ordine. Rosa Maria Padovano ha spiegato in un incontro aperto alla stampa la sua ferma volontà di dare “continuità” al lavoro svolto fin qui dalla Prefettura, con l’obiettivo di creare un “atteggiamento costruttivo e di collaborazione in perfetta sintonia con tutte le forze presenti sul territorio”. Il nuovo prefetto, 33 anni al lavoro nella pubblica amministrazione, con incarichi in tutti i settori di competenza prefettizia, racconta le sue prime ore a Rimini. “Ho già potuto percepire un clima di grande collaborazione interistituzionale, tutte le forze dell’ordine parlano lo stesso linguaggio. Il mio obiettivo è quello di lavorare per lasciare un segno positivo in questo territorio, una realtà ricca di grandi potenzialità, dove oltre alla bellezza paesaggistica e climatica si respira davvero un’accoglienza che dovrà essere ripagata”.  

L’incontro con Emma Petitti

La presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Emma Petitti, ha fatto visita alla neo prefetto di Rimini, Rosa Maria Padovano. L’incontro è stato occasione per dare il benvenuto alla dirigente che subentra a Giuseppe Forlenza. La presidente Petitti ha rinnovato l’impegno dell’Assemblea a una piena collaborazione con la Prefettura “per il bene del territorio perché solo attraverso le sinergie tra istituzioni si possono ottenere risultati importanti e raggiungere obiettivi nell’interesse delle nostre comunità”.

Tra i temi affrontati insieme durante il colloquio sono emersi la legalità e il contrasto alle infiltrazioni mafiose, per cui l’Assemblea legislativa si sta impegnando fortemente anche grazie a iniziative come l’Osservatorio e la Settimana della legalità. Ancora il contrasto alla violenza di genere con impegni su protocolli per sostenere sempre di più la rete dei centri antiviolenza, il lavoro sulla prevenzione e la protezione delle donne e il sostegno ai percorsi di autonomia femminile.

“Siamo pronti a fare la nostra parte – ha assicurato la presidente Petitti – mettendo a sistema in maniera proficua i rispettivi ruoli possiamo rafforzare il coordinamento e il rapporto tra Stato, Regioni e Comuni. E il ruolo della prefettura è fondamentale. Auspico che quella odierna sia solo la prima di una serie di occasioni di confronto e lavoro”.

“La presidente ha poi sottolineato: “Il territorio riminese è peculiare rispetto all’intero panorama regionale, per il peso che l’economia turistica rappresenta e con essa la necessità di garantire un elevato livello di sicurezza, per gli ospiti e i cittadini residenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prime ore di lavoro per il nuovo prefetto. "Daremo continuità in sintonia con tutte le forze del territorio"
RiminiToday è in caricamento