rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

All'ospedale nuova centrale di sterilizzazione e sala dialisi: 4,5 milioni per due reparti d'eccellenza

Due importanti inaugurazioni per la sanità riminese: la moderna centrale di sterilizzazione garantirà gli strumenti per tutte le sale operatorie del territorio. Per la dialisi arrivano invece 15 nuove postazioni

Un ospedale al passo con i tempi. Che si arricchisce di nuove realtà d’eccellenza. Per un investimento complessivo di circa 4,5 milioni di euro, 2,9 milioni dedicati all’edilizia e 1,5 milioni per nuove attrezzature di ultima generazione. Quella di martedì (9 aprile) è stata una giornata importante per l’ospedale Infermi di Rimini: sono state inaugurate la nuova centrale di sterilizzazione che servirà tutte le sale operatorie del distretto e la nuova sala dialisi che consegnerà 15 ulteriori postazioni.

L'inaugurazione del nuovo centro di sterilizzazione e della sala dialisi all'Infermi

Gli strumenti per le sale operatorie

Ora la sanità riminese potrà contare su una centrale di sterilizzazione al passo con i tempi e tra le migliori del suo genere non solo in Romagna. Si tratta di un lungo percorso cominciato nel 2018 e che porterà nell’arco di otto mesi a una rivoluzione: dato che nella centrale saranno sterilizzati tutti gli strumenti e i kit utilizzati in tutte le sale operatorie del riminese. Si parte con le consegne per le sale operatorie dell’Infermi, poi sarà la volta di Riccione e a ruota di tutti gli altri ospedali. La centrale sorge nella parte della “piastra” ospedaliera ed è collegata direttamente con il Dea. Si tratta di locali per 730 metri quadri, per 1,9 milioni di euro di lavori e 1,4 milioni per le attrezzature. Spiega Cristina Fabbri, dirigente delle professioni Sanitarie area infermieristica. “Quando si pensa a un percorso chirurgico si immagina subito la sala operatoria, senza immaginare tutto ciò che ruota attorno per le fasi di preparazione: al centro di sterilizzazione lavorano 10 infermieri e 13 oss, che garantiscono tutti gli strumenti per operare”.

Solo per casi di emergenze particolari gli strumenti vengono sterilizzati in sala, con la nuova centrale verrà garantita una reperibilità notturna. Spiega Giampiero Galvani, della direzione infermieristica e tecnica: “La nuova centrale è dotata di 6 nuovi lava strumenti che agiscono in circa 51 minuti, con tempi più rapidi rispetto all’attuale lavaggio dei ferri. La struttura sarà in funzione per 13 ore al giorno, con reperibilità. Gli operatori sono stati formati per utilizzare i nuovi sistemi di sterilizzazione. Tecnologie all’avanguardia, il progetto non è stato solo edile ma con questo trasloco andiamo a rivedere tutto il sistema organizzativo”. In precedenza le sale di sterilizzazione si trovavano nelle vecchie sale operatorie.

Segui RiminiToday sul nuovo canale Whatsapp

Una nuova sala dialisi

Dopo la sala dialisi 2 entrata in funzione nel 2016, finalmente l’ospedale Infermi vedrà l’entrata in funzione anche della sala dialisi 1. Su tratta di 15 nuove postazioni, che si vanno aggiungere alle 14 già attive, per un totale di 29 posti e una turnazione che può raggiungere circa i 120 pazienti. La nuova sala viene inaugurata nel ricordo del dottor Fabio Badiali, nefrologo grande esperto di dialisi. Il nuovo reparto vede anche una importante donazione da parte delle associazioni, guidate da Aned (associazione nazionale emodializzati) e Aido, con una poltrona di ultima generazione. Ognuna delle nuove postazioni potrà contare poi su una televisione, mentre gli operatori potranno lavorare da un bancone centrale dal quale potranno seguire anche tutto il percorso dei pazienti. All’inaugurazione presente per il Comune di Rimini l’assessore Kristian Gianfreda e per l’Ausl Romagna non potevano mancare il direttore generale Tiziano Carradori e Francesca Raggi, direttrice del presidio ospedaliero di Rimini.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'ospedale nuova centrale di sterilizzazione e sala dialisi: 4,5 milioni per due reparti d'eccellenza

RiminiToday è in caricamento