Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Parchi pubblici, Coriano chiude giochi e aree attrezzate: "Troppe responsabilità ai comuni"

Il sindaco: "Con quanto disposto nel nuovo decreto è necessario chiudere. Si continuano a caricare di responsabilità le amministrazioni"

Il sindaco di Coriano, con una ordinanza di mercoledì 20 maggio, ha disposto la chiusura temporanea delle aree attrezzate e non custodite all’interno dei parchi pubblici del Comune. Tale azione si è resa necessaria al fine di rispettare le indicazioni in merito alle misure del contenimento del contagio da covid-19.

"Il DPCM del 17 maggio prevede misure di sicurezza e pulizia delle aree gioco di competenza e responsabilità degli enti. Tali misure sono, a nostro avviso, inapplicabili e di difficile definizione", spiega l'amministrazione comunale.

Domenica Spinelli (sindaco di Coriano): “Firmo l'ordinanza di chiusura dei giochi con forte senso di responsabilità verso la salute di tutti. Ero intervenuta pochi giorni fa per fare appello ai genitori rispetto all’apertura dei parchi. Oggi a seguito anche delle prescrizioni scritte nel DPCM, essendo consapevole che la diffusione del contagio debba essere limitata in ogni modo, ritengo di difficile applicazione le richieste di Conte. Si continua a caricare di responsabilità le amministrazioni e nello stesso tempo non si ha cognizione delle ristrette possibilità che ogni sindaco ha, sia in termini di personale che in termini di risorse.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchi pubblici, Coriano chiude giochi e aree attrezzate: "Troppe responsabilità ai comuni"

RiminiToday è in caricamento