Cronaca

Pasqua di controlli, il latitante pizzicato in vacanza a Rimini

Gli interventi degli agenti della polizia di Stato per garantire la sicurezza del territorio durante le festività

Giorni di intenso lavoro per il personale della polizia di Stato della Questura di Rimini che, in occasione delle festività pasquali, è sceso in forze sulle strade per garantire la sicurezza dei residenti e dei vacanzieri arrivati in Riviera. Nel corso dei pattugliamenti, gli agenti hanno pizzicato un 61enne, originario della provincia di Caserta, che aveva scelto il riminese per trascorrere le vacanze. Alloggiato in un hotel, al momento della registrazione il suo nome ha fatto scattare l'allert negli uffici della Questura in quanto è risultato essere un ricercato. Individuato dagli agenti, è stato arrestato in quanto sull'uomo pendeva un ordine di carcerazione per un cumulo di pena pari a 4 anni e 9 mesi per reati contro il patrimonio. Altre 4 persone, a vario titolo, sono state denunciate a piede libero.

Nel corso della notte, invece, ad essere passati al setaccio sono stati i locali della movida ed è stato intercettato un 35enne tunisino che, con fare sospetto, si aggirava tra i veicoli in sosta. Fermato per un controllo, il nordafricano è risultato essere privo di documenti ed è stato portato in Questura dove, gli agenti, lo hanno trovato in possesso di un iPhone del quale, però, non conosceva il codice di accesso. Il cellulare è risultato rubato e, al termine degli accertamenti, si è potuto risalire al proprietario. Il 35enne è stato denunciato a piede libero per ricettazione e, nei suoi confronti, sono state avviate le pratiche di espulsione in quanto risultato essere clandestino sul territorio nazionale.

Durante il lungo fine settimana sono entrate in azione anche le pattuglie Cinofile coi cani antidroga che hanno controllato locali e discoteche. Nel corso delle perquisizioni sono state individuate e sequestrate diverse dosi di hashish, chetamina e diverse pasticche di ecstasy che sono valse ai possessori la segnalazione alla Prefettura come assuntori e, allo stesso tempo, sono costate la denuncia a piede libero di due spacciatori, un 19enne marocchino e un 23enne di Rovigo. Sul fronte dei controlli stradali, a finire nei guai è stato un cittadino cinese 34enne pizzicato ubriaco al volante e denunciato a piede libero.

La polizia Stradale ha effettuato mirati servizi finalizzati a garantire la sicurezza della circolazione stradale e dei suoi utenti: nel fine settimana trascorso, nell’ambito dei posti di controllo predisposti lungo le principali strade del capoluogo, oltre al centinaio di persone  identificate, sono stati controllati più di 100 veicoli ed elevati oltre trenta verbali per violazione delle disposizioni al Codice della Strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua di controlli, il latitante pizzicato in vacanza a Rimini

RiminiToday è in caricamento