Pattuglione dei carabinieri, nel fine settimana 18 persone denunciate a piede libero

I militari dell'Arma scesi in forze sulle strade di Rimini con il supporto dell'elicottero per contrastare la criminalità

Intenso weekend di controlli per i carabinieri della Compagnia di Rimini che, durante tutto il fine settimana, sono scesi in forze in strada per controllare il territorio col supporto, anche, dell'elicottero. Il bilancio ha visto 2 persone venire arrestate e altre 18 denunciate a piede libero per vari reati. I dati parlano di 37 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di divertimento, 235 persone controllate ed identificate, 66 mezzi fermati e sottoposti a controllo, 4 persone segnalate alla Prefettura in quanto trovate ciascuno in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente destinata all’uso personale.

In particolare, ad essere deferiti all'autorità giudiziaria sono stati un 21enne di nazionalità italiana ma originario della Corea del Sud e già noto alle forze dell'ordine che, nella serata di sabato 4 agosto, ha approfittato dello sportello di un furgone lasciato aperto per entrare nel mezzo e rubare il portafoglio lasciato a bordo. Le sue manovre sono state scoperte dal proprietario che ha cercato di bloccarlo ma il ragazzo, per tentare la fuga, non ha esitato a spintonare l'uomo. Rintracciato dai carabinieri, è stato denunciato pe rapina impropria. Deve rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio una cubana 22enne che, sul lungomare Spadazzi, è stata notata dai militari dell'Arma aggirarsi tra la folla con fare sospetto. Fermata per un controllo, la ragazza è stata trovata in possesso di 23 grammi di hashish. I controlli sui viali delle regine, finalizzati al contrasto del fenomeno dei pallinari, hanno visto i carabinieri denunciare a piede libero 2 cittadini ucraini per truffa ed esercizio abusivo di attività di gioco. I pattugliamenti della manifestazione “Birrimini” hanno invece permesso ai carabinieri di individuare un romeno 50enne, già noto alle forze dell'ordine, risultato inottemperante al divieto di ritorno nel Comune di Rimini.

I controlli sulle strade, invece, hanno visto i militari dell'Arma denunciare 13 automobilisti per guida in stato di ebbrezza. Al momento del test dell'etilometro, tutti quanti hanno fatto schizzare l'apparecchiatura a un tasso superiore agli 0,8 g/l che, oltre alla sanzione e al ritiro della patente, prevede il deferimento all'autorità giudiziaria. Altri 2 automobilisti, fermati con un tasso compreso tra gli 0,5 e gli 0,8 g/l se la sono cavata con una multa e la sospensione della patente da 3 a 6 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento