rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Pattuglione ferragostano per i carabinieri di Rimini: 3 arresti e 4 denunce

Particolare attenzione al fenomeno della prostituzione in strada con 38, tra lucciole e transessuali, identificati

Pattuglione ferragostano per i carabinieri della Compagnia di Rimini che, in vista del periodo più caldo della stagione estiva, nel corso del fine settimana appena trascorso hanno intensificato i controlli del territorio. Nelle ultime 48 ore, 3 persone sono finite in manette e 4 sono state denunciate per reati vari e, particolare attenzione, è stata posta alla prostituzione in strada con 38, tra lucciole e transessuali, identificati di cui, 4, irregolari in Italia. Verificati anche alcuni appartamenti in zona Borgo Marina, dove erano state segnalate situazioni di sovraffollamento. Le verifiche, però, hanno dato esito negativo consentendo però di accertare situazioni precarie a livello igienico sanitario che sono state opportunamente riferite all’AUSL per gli interventi di competenza.

Sul fronte della criminalità, a finire in manette per rapina è stato un moldavo 33enne sorpreso dal figlio del titolare di una struttura alberghiera di Marina Centro mentre si allontanava dal parcheggio della struttura a bordo della propria biciletta. La vittima, dopo aver chiamato il 112, si è messa all'inseguimento del malvivente che, vistosi scoperto, non ha esitato a scagliare la due ruote contro il ragazzo. Non contento, per garantirsi la fuga il moldavo è salito su un autobus di linea dove ha iniziato a denudarsi davanti a tutti. Bloccato dai carabinieri e arrestato, nella mattinata di lunedì  stato processato per direttissima e condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione da scontare nel carcere dei "Casetti". E' stato invece rintracciato a Rimini un 46enne siciliano, residente a Milano, evaso dalla Casa di lavoro di Castelfranco Emilia al termine di un permesso premio concessogli dal magistrato di Sorveglianza. Pizzicato dai carabinieri mentre cammninaca tranquillamente per Miramare, l'uomo è stato arrestato e gli è stata notificata l'ordinanza di aggravamento della misura cautelare. Situazione analoga per un 38enne tunisino, domiciliato nel campo nomadi di Rimini dove era sottoposto agli arresti per spaccio di stupefacenti, che ha più volte ignorato le prescrizioni. Le violazioni, riportate dai carabinieri, hanno portato a un aggravamento della misura cautelare che ha aperto al nordafricano le porte del carcere riminese.

Dovrà invece rispondere di furto aggravato e ricettazione un algerino 30enne che, lo scorso sabato, è stato denunciato dai militari dell'Arma. Lo straniero, già noto alle forze dell'ordine, è stato sorpreso dai carabinieri subito dopo aver rubato un asciugamano ai danni di un turista presso uno stabilimento balneare di Miramare. La successiva perquisizione personale ha permesso di rinvenire un portafoglio risultato provento di furto denunciato alcuni giorni prima da un turista presso la Stazione di Miramare: per tale motivo l’uomo dovrà altresì rispondere del reato di ricettazione. Due nomadi, una ragazza appena maggiorenne e un bimbo di 11 anni, sono stati invece sorpresi in flagranza mentre tentavano di mettere a segno un furto in un'abitazione di via Antonelli. La refurtiva, alcuni monili in oro e bigiotteria, è stata restituita ai legittimi proprietari mentre gli zingari denunciati a piede libero per tentato furto in abitazione. Fermato da una pattuglia dei carabinieri, mentre si aggirava in viale regina Elena in preda ai fumi dell'alcol, un 19enne romeno è stato trovato in possesso di un coltello serramanico con la lama lunga 10 centimetri. Il ragazzo, già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato a piede libero per porto di armi ed oggetti atti ad offendere.

Il bilancio finale dell'operazione ha visto 29 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa; 198 persone controllate ed identificate; 134 mezzi fermati e sottoposti a controllo; 2 persone segnalate alla Prefettura in quanto trovate ciascuno in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente destinata all’uso personale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pattuglione ferragostano per i carabinieri di Rimini: 3 arresti e 4 denunce

RiminiToday è in caricamento