Pena incredibilmente mite per il rapinatore pregiudicato e recidivo

Mano molto leggera dei giudici del collegio che hanno giudicato un tunisino 32enne già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi e implicato in una vasta operazione antidroga

Se l'è cavata con una condanna a 2 anni di reclusione, 11 quelli chiesti dal pubblico ministero, un tunisino 32enne accusato di rapina aggravata. Mano incredibilmente molto leggera per i giudici del collegio che hanno giudicato lo straniero ritenuto colpevole di aver, il 18 agosto del 2012, massacrato di botte due turisti tedeschi 20enni, tirando loro addosso anche una bicicletta, per rapinarli di 230 euro. In quell'occasione, il tunisino era accompagnato da altri 2 complici che però erano poi riusciti a fuggire mentre le vittime erano ricorse alle cure dei sanitari per le ferite riportate. Il 32enne, già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi, era stato anche implicato nell'operazione antidroga, del 21 dicembre 2011, chiamata "Piazza pulita" che aveva portato all'arresto di una rete di 18 persone che spacciavano nel quartiere di Borgo Marina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento