Per il Bike Sharing di Misano una volata verso il successo

I migliaia di chilometri percorsi in sella alle 20 bici azzurre di “Misano in bici” suggellano il successo del servizio gratuito di bike sharing lanciato durante la primavera ed estate scorsa dall’Assessorato alla Mobilità

I migliaia di chilometri percorsi in sella alle 20 bici azzurre di “Misano in bici” suggellano il successo del servizio gratuito di bike sharing lanciato durante la primavera ed estate scorsa dall’Assessorato alla Mobilità. Il noleggio di biciclette ad uso pubblico è inserito all’interno della rete 'Centro in bici' della Provincia di Rimini a cui aderiscono i 5 comuni rivieraschi. Tra aprile e ottobre 2011 le bici sono state prelevate 2.730 volte e utilizzate mediamente oltre 3 ore.

Tantissimi, tra cittadini e turisti, hanno apprezzato il nuovo servizio che ha permesso loro di scoprire Misano attraverso una sana e tranquilla pedalata lungo i percorsi ciclabili della cittadina. L’Ufficio IAT è stato incaricato del rilascio e ritiro delle chiavette necessarie per estrarre i mezzi dalle 5 griglie da 4 bici ciascuna distribuite sul territorio. I mezzi possono essere usati da maggiorenni per un periodo massimo di 5 ore, previa consegna della cauzione simbolica di 20 euro, che verrà restituita al termine dell’utilizzo.  L’Ufficio IAT si è anche occupato della raccolta dei dati riferiti all'utilizzo delle biciclette riposte in ogni singola rastrelliera, ottenendo un chiaro prospetto sul gradimento del servizio.

La postazione IAT ha ottenuto risultati davvero sorprendenti con 1546 accessi garantendo una sostanziale rotazione d'uso. La postazione della Stazione è stata utilizzata 374 volte sia dai turisti sia dai cittadini vista la sua posizione centrale nelle vicinanze di parcheggi scambiatori. Buona la postazione a Brasile, con un 283 accessi, soprattutto turistici e con minime segnalazioni di danni arrecati ai mezzi, probabilmente per la sua collocazione in zona frequentata.

Ottima l'affluenza anche per la rastrelliera di Portoverde con 422 accessi, anche se sono state riscontrate alcune anomalie: utilizzo oltre alle tempistiche concesse, atti di vandalismo riconsegna delle bici sporche di fango; ciò ha imposto di ricorrere a diversi interventi di manutenzione straordinaria e accurati lavaggi. Si pensa quindi di cambiare la posizione della rastrelliera in luogo più controllato.

Meno sfruttata con 105 accessi la postazione “palazzina Bianchini”, la quale però, vista la posizione, ha dato un valido contributo alla pubblicizzazione e valorizzazione del servizio “Misano in bici” ai cittadini provenienti dalle frazioni interne piuttosto che ai turisti stagionali. Si sta valutando lo spostamento della rastrelliera in una posizione centrale a supporto delle postazioni della Stazione e dello IAT.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento