Per il progetto sperimentale della riqualificazione di San Vito arrivano 145mila euro

Intervento in maniera coordinata e sinergica, per la riqualificazione urbana di quella che è stata definita "un’area a rischio criminalità e degrado"

La Giunta comunale ha approvato l’accordo di programma con la Regione Emilia Romagna con cui vengono definiti gli interventi in materia di sicurezza e riqualificazione urbana previsti dalla legge regionale sulla "Disciplina della Polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza". Un accordo che, grazie al finanziamento regionale di 98.000 euro su un totale di spesa previsto di 145.000, consentirà la realizzazione di un progetto sperimentale di riqualificazione a San Vito che ha come obiettivo la soluzione delle problematiche di sicurezza attraverso una serie d’azioni integrate e coordinate sul territorio. Sarà anche grazie a questo finanziamento intercettato dal progetto elaborato dalla direzione della Polizia municipale che si potrà intervenire in maniera coordinata e sinergica, per la riqualificazione urbana di quella che è stata definita "un’area a rischio criminalità e degrado".

L’area d'intervento è quella costituita dal quadrilatero compreso tra la via San Vito e la Via Toniolo nel cui sedime attualmente sono presenti sia spazi adibiti a verde pubblico con minime attrezzature ludiche, sia un piccolo campo da tennis in disuso. Un luogo dove la scarsa fruizione da parte della popolazione residente, sommata ad una non puntuale manutenzione, ha presto innescato un progressivo decadimento dei luoghi on un conseguente ed inesorabile degrado dell'intera area.

Il progetto prevede quindi una serie d’azioni per ristabilire in quell'area un sentimento soggettivo di sicurezza per i residenti e il progressivo riavvicinamento agli spazi pubblici. Due le diverse linee di azioni. Una prima diretta ad aggredire le cause visibili e pertanto più percepibili e idonee a generare nel cittadino quella sensazione di degrado. Una seconda in cui sono previsti una serie d’interventi operativi e strutturali, per riqualificare l'area attraverso una manutenzione mirata della vegetazione, l'implementazione del sistema d’illuminazione e l'installazione di un sistema di videosorveglianza. Interventi strutturali che saranno accompagnati da una seconda tipologia di azioni volta ad attivare, con interventi di rivitalizzazione e gestione dello spazio pubblico, la riappropriazione sociale degli spazi pubblici da parte della comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento