Perseguita la ex moglie a casa nonostante i divieti: scoperto dai carabinieri finge un malore

L'uomo già ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia e stalking ha aggravato la sua posizione e per lui si sono aperte le porte del carcere

Si è aggravata la posizione di un marito violento che è passato dagli arresti domiciliari alla detenzione in carcere. I carabinieri di Montescudo- Monte Colombo lo hanno arrestato dopo non ha rispettato i divieti dell'autorità giudiziaria in seguito a episodi di violenza e stalking contro la ex moglie.

I militari avevano arrestato il 42enne, originario della Campania, in flagranza per il reato di maltrattamenti in famiglia, quando aveva tentato di aggredire la moglie negli uffici della Stazione Carabinieri di Montescudo – Monte Colombo. A seguito del suo arresto, oltre agli arresti domiciliari, l’Autorità Giudiziaria gli aveva imposto il divieto di avvicinamento alla propria ex moglie, puntualmente infranto e costatogli, lo scorso novembre, un nuovo arresto in flagranza di reato da parte dei Carabinieri della Sezione Radiomobile di Riccione. Le reiterate inosservanze del divieto lui imposto, sono così state puntualmente refertate e riportate dai Carabinieri della Stazione di Montescudo al vaglio dell’autorità giudiziaria riminese, a cui è stato evidenziato l’elevato grado di pericolosità del soggetto e la sua naturale inclinazione a commettere quel tipo di reati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, venerdì mattina, i militari, su disposizione del Tribunale di Rimini, hanno rintracciato l'uomo presso l’abitazione della compagna a Viserba e gli hanno notificato un provvedimento di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari, sostituita con la custodia in carcere. Alla vista dei militari, l’uomo ha inscenato un malore probabilmente nel tentativo di evitare le celle della Casa circondariale di Rimini ma a nulla è valso il disperato tentativo. Dopo una breve visita al Pronto Soccorso, l’uomo è stato condotto immediatamente in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento