menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiava la moglie, i figli e la suocera: incubo finito

Un altro padre padrone nella rete della Squadra Mobile di Rimini. Un palermitano di 36 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare

Un altro padre padrone nella rete della Squadra Mobile di Rimini. Un palermitano di 36 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare firmata il 20 dicembre dal tribunale di Rimini. L'uomo era già in carcere per spaccio di sostanze stupefacenti e rapine. Secondo quanto accertato dalle forze dell'ordine, l'individuo - sotto l'effetto di stupefacenti - picchiava la moglie, i figlioletti e la suocera.

Ma anche i vicini di casa avevano dovuto fare i conti con la violenza del siciliano. A muovere le indagini della Squadra Mobile è stata la denuncia della compagna, una riminese di 30 anni, che lo scorso maggio aveva evidenziato i maltrattamenti subìti. La vittima, grazie all'aiuto dei servizi sociali, è riuscita a trovare un lavoro e vive con i figli in una struttura protetta. Il 36enne si era trasferito in Romagna dopo aver lasciato un'altra famiglia in Sicilia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento